Ecco la ricetta di Velasco: "Busto, serve solo più tempo"

Per la Uyba, battuta da Milano e Scandicci, il campionato inizia adesso: "Siamo una squadra giovane con la quale è bello lavorare"

Ecco la ricetta di Velasco: "Busto, serve solo più tempo"

Ecco la ricetta di Velasco: "Busto, serve solo più tempo"

Ora la Uyba deve cominciare a fare sul serio. Dopo aver perso le prime due partite di campionato a Milano e in casa contro Scandicci, come ampiamente previsto dai pronostici vista la differenza di valori in campo, la formazione allenata da Julio Velasco scenderà in campo domani alle 17 a Roma, contro una neopromossa capace di sbancare il banco a Vallefoglia al tie break al debutto prima di perdere nettamente contro la forte Chieri, con il chiaro obiettivo di invertire la tendenza e mettere one.

Se con la Vero Volley Milano e contro la Savino Del Bene Scandicci, due delle candidate a vincere lo scudetto, c’era ben poco da fare… contro la Volley Roma di coach Cuccarini, invece, le bustocche hanno il dovere di provare a far punti. Che l’incontro sia delicato in casa bustocca lo dimostra l’accuratezza con la quale Velasco abbia preparato sul campo ma anche fuori la trasferta. "Partiamo in mattinata con il pullman e, per spezzare il viaggio, faremo una sosta a Modena - ha detto Velasco - dove ci alleneremo al PalaPanini (il palazzetto che gli ha regalato tante gioie ndr) e pranzeremo prima di raggiungere Roma".

Nessun problema di formazione per Velasco, che dovrebbe riproporre Valkova (o Boldini) - Frosini, Lualdi - Sobolska, Carletti – Piva e Zannoni libero. "Nell’approccio alla partita di domenica non cambierà nulla rispetto alle a quello delle prime due gare, cambierà invece la fiducia perché questa è una sfida per noi più abbordabile. Roma ha bisogno di punti come noi e il peso della responsabilità potrebbe farsi sentire per entrambe le squadre. Io non voglio caricare le ragazze di troppe aspettative: farlo innervosirebbe una squadra giovane".

"Non dobbiamo soffrire il tifo avversario: ci sarà sempre e la pallavolo femminile è sempre più seguita dal pubblico, mi preoccupa invece il Pala Tiziano che è un palazzetto storico e architettonicamente bello, ma con un tetto poco comodo per giocare a pallavolo vista la sua conformazione: dovremo tenerlo in conto già dalla rifinitura della mattina".

F.D’E.