SCONSOLATO Alessandro Della Lunga mostra il verbale ricevuto dalla Polizia Municipale. Nel tondo, un’immagine del commerciante sulla sua bici
SCONSOLATO Alessandro Della Lunga mostra il verbale ricevuto dalla Polizia Municipale. Nel tondo, un’immagine del commerciante sulla sua bici

Arezzo, 27 marzo 2015 - E' rotolato in terra per colpa di una buca. Ma al posto del rimborso o dei danni si è beccato una multa da 50 euro. Becco e bastonato: e ora si sfoga, lanciando la sua protesta in particolare sui social.

E' il racconto di Alessandro Della Lunga, noto commerciante aretino, tradito da una passeggiata in bici lungo una vecchia strada sopra Palazzo del Pero: una  buca sull’asfalto, lo scoppio di una gomma, la caduta rovinosa. E poi la multa da cinquanta euro.

«Nel mio giro sono incappato in questo taglio lungo 1,62 metri sui tre quarti della carreggiata. Sono stato portato via in ambulanza e sono rimasti i vigili a fare gli accertamenti del caso. Ho rimediato ferite varie e mille euro di danni, mi sono deciso a chiedere il risarcimento al Comune. Lunedì è arrivata la multa perché “circolavo senza tenermi il più vicino possibile al margine destro della carreggiata“. Ccome hanno fatto a stabilire che non tenevo la destra? Io sono finito sotto il guardrail. Voglio urlare la mia rabbia. È una vergogna».