Litiga con la figlia, poi prende un oggetto somigliante ad una pistola che nasconde nella cintura. E’ il gesto che fa scattare la preoccupazione della figlia che immediatamente lancia l’allarme al 112. E’ successo di sera, verso le 22.30 quando alla centrale è arrivata la richiesta d’aiuto di una giovane 17enne reduce da un’animata discussione con il padre che non approvava la relazione sentimentale tra lei e un suo coetaneo. La preoccupazione della ragazza era scaturita soprattutto dal fatto che il padre, dopo il litigio, era andato ad armeggiare nei pressi di un ripostiglio collocato nel giardino dietro l’abitazione e prendeva un oggetto somigliante ad una pistola. La Polizia, arrivata sul posto, ha trovato varie parti di una pistola a tamburo, non registrata e priva di matricola, occultati in più punti della casa e del capanno esterno. Trovati anche due grossi involucri saldati in cellophane contenenti circa 1,5 chili di marjuana e una baionetta. L’uomo, un albanese di 49 anni pregiudicato e gravato anche da avviso orale emesso dal Questore, è stato quindi arrestato e portato in carcere.