Insulti e barzellette contro i disabili, la vergogna viaggia su Facebook