Terni, 12 febbraio 2016 - San Valentino preso in ostaggio dai parrocchiani della basilica. Stasera le spoglie del santo contenute in un'urna trasparente sarebbero dovute andare in processione dalla basilica di San Valentino alla cattedrale cittadina, in via del Vescovado.

Ma un nutrito gruppo di fedeli, non solo residenti del quartiere cittadino, sta facendo un vero e proprio "muro umano" contro la traslazione dell'urna che seppur temporanea sempre una traslazione è. Il vescovo di Terni-Narni-Amelia Giuseppe Piemontese sta cercando un dialogo con i fedeli per far comprendere loro, ancora una volta, le ragioni della processione e della relativa traslazione dell'urna del santo. Sono settimane che la questione è al centro di una forte polemica e l'altro giorno, quando il vescovo ha indetto una conferenza stampa proprio per presentare il programma religioso della festa, sembrava che la sua affermazione "pagherò le spese di tasca mia" avesse quietato gli animi. Ma evidentemente non era una questione di soldi.