Santo Stefano Magra (La Spezia), 10 luglio 2017 - HANNO FATTO pulizia e per qualcuno, nei prossimi giorni, potrebbe anche arrivare la telefonata della polizia municipale. Ieri mattina il gruppo di volontari del Comitato Cittadinanza e Idee di Santo Stefano Magra si è ritrovato in piazza Cerri a Ponzano per ripulire l’area da ogni tipo di rifiuto. C’è chi ha messo a disposizione i mezzi per caricare tutta la spazzatura per poi conferirla all’isola ecologica e altri ancora hanno messo “olio di gomito” e tanta, ma proporio tanta volontà. 


TRA i promotori e «netturbini» anche il sindaco Paola Sisti e l’assessore all’ambiente Gionni Giannarelli oltre ai cittadini che hanno suggerito l’idea. E tra i vari sacchetti recuperati qualcuno ha finito per attirare l’attenzione. Infatti al loro interno sono stati ritrovati indirizzi e elementi utili che potrebbero far risalire agli autori della discarica a cielo aperto e ovviamente non autorizzata. In questo caso scatterebbero i verbali come predisposto dal regolamento comunale. La polizia municipale di Santo Stefano Magra infatti da anni è particolarmente attenta, e severa, nella repressione del fenomeno delle discariche. E dopo un periodo di silenzio, frutto di una campagna di informazione e una raffica di verbali, che sembrava avere archiviato il problema da qualche tempo la situazione è tornata ai livelli di guardia. Il gruppo dei volontari ha lavorato per tutta la mattinata riproponendo l’iniziativa in altre zone del territorio e per questo sensibilizzando anche altre associazioni.