Prato, 16 luglio 2017 - È bene mettersi l’anima in pace. Le previsioni per i prossimi quindici giorni indicano temperature in salita. Fino alla fine del mese la colonnina di mercurio oscillerà tra 33 e 35 gradi. Nessuna boccata d’aria fresca quindi per chi sperava in un po’ di refrigerio, magari portato dalle piogge. L’alta pressione la farà da padrona assoluta portando giornate di sole caratterizzate però da correnti di Grecale che renderanno l’aria più asciutta e quindi più gradevole. Al più è prevista qualche velatura serale, ma niente di più. Per adesso quindi non si prevedono piogge: per tutta la settimana proseguirà infatti la fase caratterizzata dal bel tempo grazie alla presenza dell’alta pressione.

Soltanto oggi le temperature saranno più basse di qualche grado (ieri ma massima è stata di 31 gradi) grazie all’interruzione dell’alta pressione nordafricana di Caronte che ha permesso alle correnti più fresche provenienti dal Nord Europa di portare un po’ di refrigerio anche a Prato. La tregua però sarà limitata: da domani la pressione tornerà a salire, con sole ovunque e temperature sempre più calde, fino a 35 gradi. Al di là delle temperature, quello che è bene sapere è il fatto che il caldo che il nostro corpo percepisce non varia solo in funzione della temperatura, ma è strettamente connesso all’umidità. Quando si crea il mix di alte temperature e di elevati tassi di umidità, il calore avvertito è molto più alto (specie nelle città ed in assenza di vento). E’ quello che sta accadendo in questi giorni di gran calura.