Pisa, 3 dicembre 2017 -  Partita  finita. Non basta una ripresa costantemente nella metà campo del  Pontedera al  Pisa per avere la meglio dei granata. I nerazzurri pagano un primo tempo troppo timido, anche un pizzico di sfortuna (sull'azione di Giannone) ma alla fine devono accontentarsi di un pari che li riporta a -7 dal Livorno. Per Mannini e compagni una doccia fredda dopo l'entusiasmo della settimana scorsa per la vittoria nel derby con il  Livorno.

41' Filippini irrompe in spaccata su un cross di Mannini e insacca 1-1.

39': conclusione dalla distanza di Izzillo che rotola a fil di palo

32': Percussione centrale di Gucher che salta un paio d'avversari ma non riesce a trovare il pertugio per la conclusione.

19': Giannone show: l'attaccante del Pisa fa sessanta metri palla al piede e semina avversari come birilli ma sulla sua conclusione Contini vola e respinge. Sulla ribattuta Negro scheggia la traversa.

12': Incornata di Eusepi su cross di Mannini e Contini se la ritrova fra le braccia.

11': Pazienza inserisce Negro per De Vitis (prova incolore) e cambia assetto passendo al 4-2-3-1  con Masucci trequartista alle spalle di Eusepi e Giannone e Negro esterni d'attacco.

10': il Pontedera non sta a guardare e va vicino al raddoppio con un'azione sull'asse Grassi-Caponi-Pinzauti. Decisiva la chiusura in spaccata di Carillo.

2': Frare respinge di testa proprio sui piedi Masucci che da buona posizione calcia alto.

1: Squadre di nuovo in campo con le stesse formazioni

Fine primo tempo. Basta un bello schema su punizione al Pontedera per chiudere in vantaggio il primo tempo di un derby equilibrato ma in cui il Pisa ha fatto troppo poco per segnare. Nella ripresa sarà necessario cambiare passo.

43': Ripartena da manuale del Pisa sull'asse Mannini-Eusepi-Giannone con conclusione del trequartista nerazzurro respinta in angolo da Contini.

39': Grave errore di Ingrosso che sbaglia un appoggio semplicissimo e regala palla a Pinzauti costringendo Filippini al fallo da ammonizione per bloccare il contropiede granata. Il terzino era diffidato e salterà la prossima gara con l'Arezzo.

37': Giannone smarca Filippini sul secondo palo, ma il terzino sinistro conclude a lato da posizione defilata.

31': Schema perfetto del Pontedera su punizione che smarca Risaliti solo sul secondo palo che di piattone insacca il punto del momentaneo vantaggio. Granata in vantaggio. 1-0.

26': Spinozzi stende Masucci sulla trequarti. Fallo inutile che gli vale il primo cartellino giallo della partita

14': Gargiulo si infila fra Masucci e Ingrosso e semina il panico in area di rigore nerazzurra. Sbroglia Carillo.

7': Eusepi si gira in un fazzoletto e conclude dal dischetto del rigore. Vettori ci mette un piede e devia in angolo

3': Conclusione centrale di Eusepi smarcato da Maltese.

2': Pontedera subito pericoloso: Incornata di poco a lato di Pinzauti

Le formazioni ufficiali. Il Pisa riparte dallo stesso assetto e squadra che ha battuto il Livorno con Lisuzzo in panchina e Mannini confermato sulla line dei difensori. Nel Pontedera non c'è Pesenti: in avanti, insieme a Grassi, c'è Pinzauti, l'attaccante che ha già castigato i nerazzurri in Coppa Italia. Oltre due mila tifosi del Pisa sugli spalti.

Pontedera (3-5-1-1): Contini; Frare, Vettori, Risaliti; Calcagni, Spinozzi, Caponi, Gargiulo   (dal 36' st Posocco), Tofanari; Grassi; Pinzauti (dal 17'st Pesenti). A disp. Biggeri, Marinca, Romiti, Borri, Pesenti, Pandolfi, Bonaventura, Ferrari, Paolini. All. Maraia

Pisa (4-3-3)Petkovic; Mannini, Ingrosso, Carillo, Filippini; De Vitis (dall'11'st Negro), Gucher(dal 40'st Di Quinzio), Maltese (dal  25'st Izzillo); Giannone, Eusepi (dal 25'st Peralta), Masucci, A disp. Voltolini, Birindelli, Lisuzzo, Sabotic, Cuppone,Cernigoi, Zammarini, Favale All. Pazienza

Arbitro: De Angeli di Abbiategrasso

Marcatori: pt 31' Risaliti

Note: angoli 2-4. Ammoniti: Spinozzi, Filippini, Gargiulo e Vettori. Recupero: pt 1'; st 4'.. Spettatori: 2.700 (tutto esaurito)