Carrara, 21 luglio 2017 - I dietrologi riguardando quelle foto vedranno della malizia: sì perché Federico Bernardeschi, fresco giocatore della Juventus in arrivo dalla Fiorentina, indossava un anno fa, per il matrimonio dell'amata sorella Gaia, una cravatta con motivi bianconeri.

Era il luglio del 2016 e Bernardeschi pronunciava parole d'amore sportivo per i viola. Il calcio, le carriere, prendono poi la loro strada. Cambia tutto per la famiglia Bernardeschi, vero rifugio dell'esterno e fantastista nei momenti di riposo.

Da Firenze a Torino, dalla maglia con il Giglio a quella con la J stilizzata. Se sotto sotto il sogno di Federico Bernardeschi fosse di entrare da giocatore bianconero allo Juventus Stadium solo lui può saperlo.

Ma certo oggi Carrara è il fortino più bianconero d'Italia, con due giocatori juventini (Buffon e Bernardeschi) e un cantautore carrarino sfegatato dei colori bianconeri: Francesco Gabbani è un amico della Juventus, con tanto di autografo, qualche mese fa, della maglia di Buffon, autografo fatto dal portiere stesso negli studi di Juventus Tv. 

La famiglia Bernardeschi segue Federico ovunque. Papà Alberto e mamma Paola vanno allo stadio. Di papà Alberto si è parlato molto nei giorni scorsi dopo alcune sue dichiarazioni cariche di entusiasmo per il passaggio ai bianconeri. Dichiarazioni poi smentite dal calciatore. 

La sorella Gaia e il marito seguono "Berna" più dalla televisione. Ma proprio Gaia è la confidente di Federico, quella con cui il giocatore parla per stemperare la tensione prima degli appuntamenti importanti. A Carrara, almeno da parte dei tifosi non viola, c'è grande fibrillazione per il passaggio alla Juventus.

Per il giocatore è un passaggio fondamentale della carriera. Affacciarsi al palcoscenico della Champions League, giocare con campioni del calibro di Higuain e Dybala emoziona gli amici del Berna, quelli veri, quelli con cui lui fin da piccolo passava i pomeriggi a giocare a pallone. 

Non c'è più Veronica nella vita di Bernardeschi: la relazione è finita qualche mese fa, ma l'amicizia e la stima sono rimasti immutati, come i due dissero attraverso i social. 

Per il calciatore comincia in tutto e per tutto una nuova vita. Con Gianluigi Buffon  a fare da padrone di casa sarà di certo tutto più facile: due carrarini in squadra già amici nella vita che adesso si troveranno fianco a fianco sui campi di mezza Italia e d'Europa.