Carrara, 11 ottobre 2017 - Arrestato giovane padre di due bambini: aveva in casa un bazar della droga. La troppa fiducia nei suoi mezzi, che l'hanno ha portato ad accrescere sempre di più il proprio giro d’affari e a non farsi scrupoli a smerciare la droga a ogni ora del giorno, persino in mezzo alla strada, è stata per lui alla fine fatale. Un atteggiamento che non è certo passato inosservato agli occhi esperti dei carabinieri del Norm che hanno così cominciato una lunga serie di indagini e appostamenti in tutto il quartiere. Il pusher durante gli ultimi mesi era riuscito a costruirsi una vera e propria rete di clienti attorno a sé e con ognuno di essi i contatti erano frequenti, anche più volrte nel corso della prossima giornata. Il risultato era un continuo viavai sotto la casa dell’uomo era così costante a qualsiasi ora del giorno e della notte, creando disagi su disagi ai residenti della zona. Tutto questo mercato illecito è stato portato alla luce dai carabinieri durante l’operazione condotta a Pontecimato. Dopo aver ricostruito nel dettaglio le abitudini dell’uomo, di origine marocchina e con una lunga lista di precedenti alle spalle, i militari sono così entrati in azione e pochi giorni fa lo hanno colto con le mani nel sacco. Alcune dosi di cocaina i militari le hanno trovate nascoste per strada, dove il più delle volte avveniva lo scambio tra spacciatore e clienti, ma il groppo della sostanza stupefacente l’hanno trovato nella casa che l’uomo divideva con i suoi bambini ancora in tenera età. Qui i carabinieri hanno portato alla luce 16 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e 700 euro in contanti. Immediatamente fermato, l’uomo e comparso davanti al giudice di Massa, che dopo l’udienza di convalida, ha disposto per lui la misura cautelare degli arresti domiciliari che ora sta scontando.