Lucca, 20 marzo 2015 - "Sono entusiasta di lavorare nel prossimo film di Giuseppe Tornatore": ha detto Jeremy Irons a Lucca in occasione del premio alla carriera che riceverà stasera al film festival in corso nella cittadina toscana. Il Lucca Film Festival e Europa Cinema, infatti, hanno deciso di omaggiare l’attore premio Oscar, visto che l'edizione di quest'anno è dedicata a David Cronenberg e Irons è stato protagonista di due film del regista canadese. Ospite d’onore del festival, stasera alle 21.30, l'attore riceverà dunque un premio alla carriera durante una serata introdotta dal critico cinematografico Claudio Carabba al Cinema Moderno di Lucca

Oggi nel corso di una conferenza stampa Jeremy Irons ha annunciato: “I primi di aprile inizieremo le riprese di “The Correspondent”, il nuovo film di Giuseppe Tornatore: una storia d’amore tra due astrofisici in cui reciterò accanto all’attrice Olga Kurylenko. Insieme a Giuseppe stiamo già lavorando sulla sceneggiatura e sono entusiasta del progetto”. E ha aggiunto: “Amo i registi che si innamorano dei loro progetti, come Tornatore, come David Cronenberg, ma anche come tanti autori di opere indipendenti che non rientrano nel mercato dei blockbuster. Sono europeo e quando si parla d’arte cinematografica ho una sensibilità europea: non amo generalizzare ma normalmente la logica del cinema americano è semplicemente quella di massimizzare gli incassi”. E a sorpresa, oggi a Lucca, è arrivato anche Tornatore per incontrare l'attore e parlare proprio della sceneggiatura del nuovo film.

Su Cronenberg Irons ha affermato: "Un canadese con una sensibilità europea". Il Lucca Film Festival ha infatti dedicato al regista tre mostre e una retrospettiva completa dei suoi film. "Nonostante Cronenberg - ha aggiunto Irons - è stato maggiormente sotto l'influenza del cinema hollywoodiano, nei suoi film è riuscito a trasmettere tutta la sua sensibilità europea". "La mostra che avete dedicato a Cronenberg - ha poi detto l'attore - è molto eccitante e si può notare come l'apparato scheletrico fondamentale della sua regia si trovi nei suoi primi film".

Rispondendo infine ai giornalisti che gli chiedevano che ruolo che avrà nel film "Batman v Superman: Dawn of Justice" di Zack Snyder, in cui Irons interpreta Alfred, il maggiordomo di Batman. Irons ha anticipato: "Il prossimo Batman ha una sceneggiatura incredibile. È un blockbuster scritto con il cuore". 

Stasera dopo la premiazione sarà proiettato “M. Butterfly” (1993) di Cronenberg, pellicola ispirata a un fatto realmente accaduto che racconta la vicenda di René Gallimard (J. Irons), diplomatico del consolato francese trasferito in Cina durante gli anni ’60. Qui, durante una rappresentazione della Madama Butterfly di Puccini, Gallimard s’innamora di una cantante dell’Opera di Pechino dall’aspetto vagamente androgino, Liling Song. Quello che non sa è che nell’opera cinese secondo la tradizione tutti i ruoli sono interpretati da uomini, oltre al fatto che la sua nuova amante è in realtà un agente segreto della Repubblica Popolare Cinese.

Domani Irons terrà invece una lezione di cinema al Teatro del Giglio alla quale prenderanno parte Claudio Carabba, Manrico Ferrucci (Direttore Generale del Teatro del Giglio), Nicola Borrelli (direttore Lucca Film Festival), Alessandro Romanini (coordinatore delle mostre dedicate a Cronenberg) e Domenico De Gaetano (associazione culturale Volumina). Lo stesso giorno sarà sempre l’attore britannico a presentare, alle 18.30 presso la chiesa di San Francesco, il concerto che vedrà l’esecuzione dal vivo delle più belle colonne sonore composte dal Maestro Howars Shore per i film di David Cronenberg da parte dell’Orchestra del Conservatorio Luigi Boccherini. Dirigerà il Maestro Gianpaolo Mazzoli, direttore del Conservatorio.



 
BIOGRAFIA


 
Jeremy Irons ha vinto il Premio Oscar come miglior attore per la sua performance nel ruolo di Claus Von Bulow in “Il mistero Von Bulow”, oltre a un Golden Globe, un Primetime Emmy, un Tony Award e un SAG Award. L’attore britannico vanta una carriera straordinaria che comprende cinema, televisione e teatro. Tra i suoi lavori recenti il premiato documentario “Trashed”, nel quale Irons compare sia come attore non protagonista che come produttore esecutivo. “Trashed”, prodotto dalla Blenheim Production e diretto da Candida Brady, è stato proiettato al Festival di Cannes 2012 e continua ad essere programmato nei cinema e nei festival in tutto il mondo. I fan di Irons potranno vederlo a breve in diversi film di prossima uscita, in quanto ha da poco terminato la produzione di “High-Rise”, l'attesissimo adattamento di Jeremy Thomas da JG Ballard, diretto da Ben Wheatley; “The Man Who Knew Infinity”, una produzione di Edward R. Pressman, diretta da Matthew Brown; “Race”, diretto da Stephen Hopkins, basato sulla vera storia dell’atleta statunitense Jesse Owens e sulla sua straordinaria performance alle Olimpiadi del 1936, in cui Irons interpreta il dirigente sportivo Avery Brundage e “Batman v Superman: Dawn of Justice”, dove avrà il ruolo di Alfred Pennyworth, diretto da Zack Snyder, e che sarà lanciato dalla Warner Bros il 25 Marzo 2016. Jeremy Irons sta inoltre per iniziare le riprese de “The Correspondent”, diretto dal regista italiano Giuseppe Tornatore.
Giunto alla sua undicesima edizione, il Lucca Film Festival da quest’anno si unisce a Europa Cinema, lo storico festival viareggino fondato da Federico Fellini. Il Lucca Film Festival e Europa Cinema, presieduto da Nicola Borrelli, è tra gli eventi di punta delle manifestazioni organizzate e sostenute dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e le mostre dedicate a David Cronenberg sono organizzate dal Comitato Nuovi Eventi per Lucca in collaborazione con il Festival, con il sostegno di Banca Pictet e Société Générale. Si avvale inoltre del supporto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, di Fondazione Banca del Monte di Lucca, Gesam Gas & Luce SpA, Banca Generali Private Banking, Regione Toscana, Comune di Lucca, della collaborazione di Provincia di Lucca, Fondazione Sistema Toscana, Fondazione Giacomo Puccini e Puccini Museum - Casa Natale, Fondazione Centro Arti Visive, CG Entertainment, Photolux Festival. Si ringrazia la Direzione Regionale Toscana di Trenitalia e il Corso di Laurea in Discipline dello Spettacolo e della Comunicazione del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell'Università di Pisa per la collaborazione.