La Spezia, 11 novembre 2017 - Esattamente 29 anni fa, al circolo Arci Molinello, un nutrito manipolo di tifosi delle Aquile dei quartieri del levante cittadino (Melara, Termo, Pianazze e Limone) diede vita a uno dei club bianchi più longevi e vitali: l'Orgoglio Spezzino. ''Più che un club uno stile di vita'' per questi fedelissimi dei colori bianchi che stasera, prima del match Spezia-Frosinone, verranno omaggiati dallo Spezia Calcio con una casacca celebrativa, consegnata dal capitano Claudio Terzi, sotto la 'Ferrovia'. Gli applausi scroscianti dei 7000 del 'Picco' saluteranno lo storico evento, a confermare l'importanza di un sodalizio che ha scritto pagine indimenticabili di sport e di vita. Una grande famiglia che si è distinta in questi anni per la fede incrollabile nei colori bianchi, che è poi sintesi di amore incondizionato per la propria terra natìa e le sue tradizioni. Non dimenticando la componente della solidarietà, tassello fondamentale nell'esistenza del sodalizio (si ricorda l'esperienza dei tifosi solidali nelle alluvioni alle Cinque Terre, Val di Vara e Carrara), così come il ricordo attento e puntuale di chi non è più tra noi (il Torneo Mattia e Ilaria). La grande festa di compleanno del club, presieduto da Tiziano Leonardi e dal presidente onorario Beppe Vecchio, si terrà il prossimo 24 novembre nell'area verde di Melara. Già invitati alcuni ex aquilotti: Telesio, Stabile e Tarasconi. Tanti auguri Orgoglio Spezzino!

Fabio Bernardini