Firenze, 19 maggio 2017 - Non di sole città d’arte vive il turismo toscano. Sono i luoghi meno battuti dai flussi consolidati a incuriosire i viaggiatori da tutto il mondo. Che cercano, soprattutto, un’emozione. In questo contesto si inserisce l’iniziativa ‘Toscana, Borghi da Amare’. Spettacoli e animazioni, degustazioni di prodotti tipici, laboratori artigiani. Questo e molto altro è il contenuto della giornata dedicata alla nostra regione nell’ambito dell’iniziativa ‘Ai confini della meraviglia’, la mostra-evento che si tiene alle Terme di Diocleziano a Roma organizzata dal Mibact in collaborazione con 18 regioni italiane (tra cui la Toscana appunto) per celebrare il 2017 ‘Anno dei Borghi’. E la Toscana dei Borghi si presenterà con un ricco programma di eventi giovedì 25 maggio e sarà rappresentata dai Comuni di Barberino Valdelsa, Casciana Terme Lari, Certaldo, Fosdinovo, Monteriggioni, Lucignano, Pescia, Radicofani e Forte dei Marmi. Luoghi del cuore che non hanno bisogno di presentazione alcuna per l’offerta di cui sono capaci, ma che spesso sono troppo snobbati da noi stessi toscani, cittadini ancora incapaci di essere orgogliosi della meraviglia che ci circonda. Speriamo che iniziative di questo tipo contribuiscano ad alimentare negli stessi toscani un rapporto di amore intenso verso i borghi e i posti più nascosti, affinché possano essere proprio i cittadini comuni i migliori testimonial della promozione turistica made in Tuscany.