Serie D. Un dicembre da brividi. Il Real FQ si compatta

Il Real Forte Querceta affronta un dicembre da brividi con 4 avversarie, tutte allenate da ex tecnici della squadra. Una sfida con il proprio passato per scacciare i fantasmi di un campionato iniziato male.

Un dicembre da brividi. Il Real FQ si compatta
Un dicembre da brividi. Il Real FQ si compatta

Grosseto, Tau Calcio Altopascio, Follonica Gavorrano e Seravezza Pozzi. Calendario alla mano, il Real Forte Querceta è atteso da un dicembre da brividi. E non solo per la forza delle quattro sfidanti, tutte in corsa per i posti nobili della classifica; per ironia della sorte, il destino dei versiliesi sarà infatti legato a doppio filo al suo recente passato visto che, sulla panchina di tre delle quattro prossime avversarie, siedono degli ex. Iniziamo con la sfida più vicina, quella al Grosseto di Vitaliano Bonuccelli. Stagione ’21-’22, dopo un lungo corteggiamento, il condor attera finalmente sulla panchina del Real Forte Querceta. Sembra un matrimonio perfetto: aspettative alte, allenatore di grande esperienza, rapporto di fiducia con tutto l’ambiente.

La stagione invece si rivela irta di insidie e di inciampi, con la salvezza strappata solo all’ultima giornata. Real Forte-Grosseto è anche la sfida tra Buglio e Bonuccelli, due dei grandi protagonisti (il primo da allenatore, il secondo da giocatore) del Viareggio che, nel lontano ’96-’97, vinse il campionato di serie D e, l’anno successivo, centrò una sofferta salvezza in C2. Contro il Tau Calcio Altopascio, il Real Forte ritroverà invece l’allenatore della passata stagione, Simone Venturi. Campionato iniziato senza troppe pretese e finito con uno straordinario quarto posto, con conseguente qualificazione ai playoff. E se Marco Masi, allenatore del Follonica Gavorrano, è stato più volte accostato al Real Forte Querceta, Christian Amoroso, attuale tecnico del Seravezza Pozzi, ha trascorso due discrete stagioni al Real Forte Querceta. La prima (’19-’20) fu interrotta dal Covid con la squadra a metà classifica, mentre in quella successiva arrivò un discusso esonero a due giornate dalla fine per alcune dichiarazioni dell’allenatore non gradite alla società. Il Real Forte Querceta disputò comunque un buon campionato, raggiungendo con diverse giornate d’anticipo la salvezza. Per scacciare i fantasmi di questo campionato iniziato male, il Real Forte Querceta dovrà fare i conti con il suo passato.

Michele Nardini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su