Seravezza al Luna Park. La meglio gioventù è qui

Quante quote under forti a disposizione di Amoroso... e tutti sfruttano la vetrina

Seravezza al Luna Park. La meglio gioventù è qui
Seravezza al Luna Park. La meglio gioventù è qui

Che i “vecchi“ fossero notevoli si sapeva da tempo (la squadra in questo senso era già stata costruita bene nella precedente estate 2022 con e per Vangioni) avendo il portiere (Lagomarsini) ed il centravanti (Benedetti) tra i migliori in assoluto dell’intero panorama nazionale della D più gente di spessore assoluto in mezzo al campo (Granaiola e Bedini) ed innesti azzeccatissimi come furono Putzolu e Camarlinghi... più Mannucci nel dicembre scorso su intuizione del presidente Lorenzo Vannucci.

Ma la lavorazione di fino in questo Seravezza, per migliorare radicalmente la squadra rispetto alla passata stagione (oltre ad allungare la rosa pure negli over con un rinforzo per reparto: Lopez Petruzzi dietro, Del Rosso in mediana, Mugelli davanti), è stata fatta nei giovani. Il primo grande colpo fu piazzato col terzino classe 2004 Ivani a metà della scorsa annata: fin da quanto è arrivato Christian Amoroso ne ha fatto l’inamovibile titolare della fascia sinistra. Ivani se l’è presa, facendo ottimamente entrambe le fasi, e non l’ha più mollata. Poi nell’estate 2023 grazie alle conoscenze del nuovo direttore sportivo Leonardo Calistri, figura arrivata tramite gli ottimi rapporti con lo sveglissimo procuratore Daniel Piconcelli, ecco una mandata di ragazzi dall’avvenire assicurato. Dall’Empoli in prestito sono sbarcati in Versilia il duttile terzino destro 2004 (adattabile centrale all’occorrenza) Salerno e soprattutto l’attaccante esterno 2005 Brugognone, il quale domenica si è regalato la prima doppietta fra i grandi (...e per lui fanno già 6 gol in campionato) segnando una rete da antologia. Dal Sassuolo invece ecco il 2004 Loporcaro, dotato di mezzi fisici importanti e che ha sempre dato il suo contributo offensivo quando chiamato in causa. Col grave infortunio del 2003 Maffei poi a metà settembre il club verdazzurro è corso subito ai ripari prendendo Coly (ex Entella muscolarmente impressionante). Ma le “chicche“ emerse in queste ultime settimane sono il jolly 2005 Sforzi e soprattutto il folletto 2004 Deloriè, che ha mostrato di avere grandi colpi.

Il secondo posto in classifica a -1 dalla vetta dunque è figlio di tante scelte, fatte bene.

Simone Ferro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su