Oggi col calare del sole scenderà anche l’atmosfera natalizia, con migliaia di lucine accese in tutto il territorio
Oggi col calare del sole scenderà anche l’atmosfera natalizia, con migliaia di lucine accese in tutto il territorio
Ci siamo. Insieme al sole, su Viareggio, oggi calerà anche l’atmosfera natalizia. Migliaia di lucine si accenderanno all’unisono, scaldando con il loro bagliore l’aria fredda piombata all’improvviso con l’inverno, e tingendo d’oro le palme della Passeggiata, le strade del mercato e quelle della frazione. Fra fiocchi e sfere scintillanti, vetrine vestite a festa e magici incontri. Con la speranza che sia davvero un buon Natale per tutti, dopo le difficoltà che la pandemia si è trascinata dietro. Con le chiusure, i reparti...

Ci siamo. Insieme al sole, su Viareggio, oggi calerà anche l’atmosfera natalizia. Migliaia di lucine si accenderanno all’unisono, scaldando con il loro bagliore l’aria fredda piombata all’improvviso con l’inverno, e tingendo d’oro le palme della Passeggiata, le strade del mercato e quelle della frazione. Fra fiocchi e sfere scintillanti, vetrine vestite a festa e magici incontri. Con la speranza che sia davvero un buon Natale per tutti, dopo le difficoltà che la pandemia si è trascinata dietro. Con le chiusure, i reparti dell’ospedale Versilia in affanno, le difficoltà economiche e la paura di stare insieme. Per evitare di ripiombare nell’incubo dei contagi da Coronavirus, come forma di protezione reciproca, il sindaco Del Ghingaro ha imposto l’obbligo della mascherina, già in vigore nelle vie dello shopping. Il regalo più bello sarà comunque poter vivere liberamente la città, con le sue sfumature brillanti. L’accensione delle luminarie natalizie, pur effimera, rappresenta proprio questo: un segnale di gioia, fiducia e resistenza. Ma soprattutto di speranza.

Per illuminare la città sono stati investiti 150mila euro, (alberi a parte), grazie al coinvolgimento di Comune, Fondazione Carnevale, Fondazione Festival Pucciniano, le categorie economiche e Farmaè, che ha contribuito integralmente donando i tre alberi di Natale della Passeggiata”. Il più grande, come ormai da tradizione, è quello di in piazza Mazzini. Il cono che svetta per 15 metri, addobbato con pacchi e stelle d’argento. Gli altri due alberi, entrambi di 8 metri di altezza, sono posti invece alle estremità Sud e Nord della Passeggiata in corrispondenza delle piazze Inigo Campioni e Maria Luisa. Anche questi sono vestiti con lampade al led a luce calda e i visitatori avranno la possibilità di entrarvi per essere circondati dallo spettacolo delle decorazioni.

E poi le luci con l’addobbo delle palme in Passeggiata e nelle piazze Mazzini, Puccini, Maria Luisa e Campioni, compresa la Palma del Marinaio sul Lungo Canale e l’abete in piazza Murri alla Migliarina. In centro saranno illuminate con pendane a tenda e sfere luminose le vie Battisti, Garibaldi, Fratti, San Martino, Verdi e Zanardelli e si accenderà una stella alta 5 metri in piazza Cavour. Una seconda stella brillerà in piazza del Popolo a Torre del Lago. Sempre a Torre del Lago saranno illuminate viale Marconi e via Garibaldi con pendane che attraversano la strada e sulle chiome degli alberi, il platano sul Belvedere e la rotonda sul viale a Mare. Sempre oggi verrà inaugurata anche la pista di pattinaggio in piazza Campioni, 400 metri quadrati di ghiaccio sui cui scivolare ogni giorno fino a mezzanotte.

Red.Viar.