Lapidi spaccate nel luogo della memoria

Vandali danneggiano lapidi al Campo della Rimembranza di Mulina, denuncia il Gruppo Labaro Martiri di Stazzema. Chiedono interventi urgenti per proteggere il luogo di memoria dei caduti delle guerre mondiali.

Lapidi spaccate  nel luogo della memoria

Lapidi spaccate nel luogo della memoria

Spaccate altre lapidi al Campo della Rimembranza di Mulina. Purtroppo da tempo quello spazio è in balìa dei vandali iniziato a subire azioni irrispettose come quello messo in atto di recente e scoperto a seguito di un sopralluogo per lavoro manutentivo inerente alla verniciatura di alcuni manufatti in ferro (cancello e ringhiere) in previsione della ormai prossima cerimonia commemorativa dell’80esimo anniversario della strage. Sono state spezzate alcune lapidi e rovinato uno di quei “bossoli” di marmo che sono elementi architettonici perimetrali del monumento ai caduti. "Non è più tollerabile – lamenta Giuseppe Vezzoni membro del Gruppo Labaro Martiri di Mulina di Stazzema – che l’area della memoria nella frazione definita porta del Parco nazionale della Pace sia lasciata alla mercé dell’abbandono, situazione che purtroppo non disincentiva le azioni vandaliche. Occorre rimuovere i giochini, un’improvvida scelta fatta dall’amministrazione comunale del tempo a cui ci si era impegnati a porre rimedio, collocare delle reti di recinzione per tutelare meglio prima che sia troppo tardi il luogo in cui si ricordano i caduti di Mulina durante le due guerre mondiali ma anche le vittime civili. Saranno almeno vent’anni che per il Campo della Rimembranza di Mulina si richiede vanamente un intervento di sistemazione. Mesi fa è stata piantumata una nuova siepe che ha sostituito la vecchia di bosso, devastata dalla piralide e dall’assenza di cure, ma adesso occorre mettere in atto quanto prima quei rimedi di prevenzione e di valorizzazione che il 27 febbraio scorso sono stati condivisi durante l’incontro tenutosi tra l’amministrazione comunale e il Gruppo Labaro Martiri di Mulina di Stazzema".