Forte dei Marmi, 7 luglio 2018 - Cinture, occhiali e perfino un’infinità di scelta di cover per cellulare di ogni colore e foggia. Soprattutto dal marchio contraffatto. Stavolta a finire nella rete degli agenti di polizia municipale non è un venditore in spiaggia, bensì stranieri che avevano preso in affitto uno dei chioschi nella centralissima via Carducci a Forte dei Marmi. 1355 pezzi requisiti, 6 agenti in azione, 6 ore impiegate tra il sequestro e la suddivisione e catalogazione della merce contraffatta: questi i numeri della rilevante operazione di lotta alla contraffazione effettuata dai vigili, che stavolta non si è limitata al solo contrasto dell’abusivismo commerciale.

Gli agenti hanno infatti perquisito un chiosco fisso in via Carducci, in affitto d’azienda ad una società intestata a due cittadini bangladesi, in regola con le norme di soggiorno. Tramite il controllo, i poliziotti hanno constatato la presenza di materiale evidentemente contraffatto, in particolare cover per telefoni cellulari e accessori di abbigliamento griffati. Gli agenti hanno provveduto al sequestro della merce, non prima di aver chiamato dei colleghi in supporto, data la sorprendente quantità di materiale falsificato. Le operazioni hanno impegnato così ben sei agenti, richiesto quasi tre ore per il solo sequestro ed altrettante per la suddivisione e catalogazione delle merci in questione. Nessuna resistenza agli agenti è stata opposta dal titolare dell’esercizio al momento dell’intervento degli agenti. L’uomo è stato denunciato a piede libero. 
 

Fra.Na.