Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

La difesa è d’acciaio, Partipilo spreca il raddoppio. Agazzi propizia la rete decisiva

IANNARILLI 6,5 L’intervento più difficile nel secondo tempo su Olivieri, forse anche l’unico degno di nota in un pomeriggio, di fatto, tranquillo.

BOGDAN 7 Implacabile sui palloni alti, si disimpegna sempre al meglio. Pulito ed efficace negli interventi.

CAPUANO 7 Non sbaglia una chiusura, ringhia sulla prima punta avversaria senza concederle nulla.

CELLI 7 Attentissimo in difesa, si permette anche qualche incursione offensiva che mette in apprensione il Perugia.

PROIETTI 6,5 Solito, importante, lavoro oscuro al servizio della squadra. Tiene sempre la bacchetta della manovra rossoverde.

PALUMBO 6,5 Non è il Palumbo strabordante di Benevento, ma il suo lo fa eccome. Buone le ripartenze (Dal 35’ st PAGHERA sv).

AGAZZI 7 Proprizia il gol delle Fere, rincorre l’avversario senza dargli tregua. Qualche imprecisione negli appoggi in una gara di grande quantità.

DEFENDI 6,5 Seconda giovinezza per il capitano. Tiene la posizione, copre la fascia e scodella traversoni invitanti, come ha fatto per tutta la stagione.

MARTELLA 6 Ha sul piede il pallone del vantaggio ma lo sciupa, si fa anticipare un paio di volte. Per il reso controlla la fascia di competenza senza affanni (Dal 35st GHIRINGHELLI sv).

PARTIPILO 7 Peccato l’erroraccio sul gol del possibile raddoppio. Ma per il resto è una furia, guadagna almeno una decina di punizioni (Dal 42st MAZZOCCHI sv). DONNARUMMA 7 L’uomo-derby, che entra di diritto nella storia rossoverde. Una palla buona, un gol (Dal 28st PETTINARI sv).

Ste.Cin.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?