Città di Castello a Spoleto. Big-match per la risalita

CITTA’ DI CASTELLO - Un match tra squadre di città importanti per provare a tirarsi fuori da una situazione di classifica che non le vede protagoniste in questo avvio, nonostante le attese della viglia: Città di Castello e Spoleto si sono avvicinate alla partita di oggi con gli stessi obiettivi, quelli cioè di svoltare un inizio di campionato che ha mostrato qualche defaillance. Per i biancorossi di Antonio Armillei reduci dal ko interno contro la Narnese e senza lo squalificato Croce appiedato per due turni dal giudice sportivo per l’espulsione rimediata domenica scorsa, si tratta di dare una sterzata importante per non rischiare di trovarsi in difficoltà più serie. L’assenza del centrocampista, unita a quella probabile di Peluso, è certamente una difficoltà in più per una squadra che ancora non si è espressa al massimo e che trova la via della porta avversaria con difficoltà. Peraltro non filtrano dalla società tifernate dichiarazioni di sorta né del tecnico né dei giocatori, una sorta di silenzio stampa che si spera possa essere benaugurante per tornare con un risultato positivo dalla città del festival contro i padroni di casa che in settimana hanno tesserato il centrocampista Francesconi. In attacco, se Peluso fosse arruolabile solo per la panchina, potrebbero giocare Pupo Posada, Mattei o Giannò mentre Armillei sta valutando soluzioni per sostituire Croce.

CITTÀ DI CASTELLO: Stefanelli, Dell’Orso, Lavano, Rinaldi, Zanchi, Carnicelli, Pupo Posada, Capezzuto, Mattei, Valori, Giabbecucci.

Arbitro: Samuele Ottaviani di Foligno (Benedetti e Polveri).