Perugia, 16 gennaio 2019 - A fare notizia non è solo il largo successo per 17-1 ma l’episodio di fair play nel mezzo della goleada. Noemi Viola , capitano delle grifoncelle, calcia volutamente fuori un calcio di rigore perché il fallo non c’era. Cose che fanno bene al calcio. La Juniores del Perugia Femminile accede con una giornata d’anticipo alla fase finale del campionato di categoria. Nel penultimo turno del proprio girone eliminatorio la formazione di Goretti ha sconfitto all’antistadio del "Curi" la Rinascita Doccia con un eloquente 17-1.

Gara senza storia già dai primissimi minuti, nella quale dopo appena un quarto d’ora le grifoncelle sono andate avanti di tre reti. Per quanto riguarda le marcatrici poker di Venia, triplette di Petrara e Bolognini, doppiette di Angori e Viola e gol di Annibaldi, Petrarca e Carleschi. L’episodio da rimarcare che per una volta fa discutere in positivo si è verificato nel secondo tempo, con Viola che si è resa protagonista di un bel gesto di fair play calciando fuori un calcio di rigore decretato per un fallo inesistente. Per la cronaca, per la formazione di Sesto Fiorentino a segno Pinassi per il momentaneo 3-1.