Elezioni amministrative
Elezioni amministrative

Perugia, 24 maggio 2019 - Sono 63 su 92 i Comuni che rinnovano il sindaco in Umbria. L'election day di domenica 26 maggio è dunque particolarmente importante in tutta la regione, chiamata anche ad eleggere i rappresentanti al Parlamento Europeo. Doppia scheda dunque in cabina. 

ELEZIONI EUROPEE

Si vota dalle 7 alle 23. Lo spoglio delle schede partirà subito dopo la chiusura dei seggi. Non in tutti i Paesi si vota nello stesso giorno. L'Italia ha scelto domenica 26 maggio per accorpare il tutto con le elezioni comunali. Per tutti i Paesi, qualunque sia il giorno di voto, lo spoglio parte comunque alle 23 di domenica 26 maggio. L’Italia è divisa in cinque circoscrizioni elettorali, la regione Toscana fa parte di quella denominata ‘Centro Italia’, a cui corrisponde una scheda elettorale di colore fucsia.

L’elettore dovrà esprimere la propria preferenza tracciando un segno ‘X’ sul contrassegno della lista prescelta. Si possono inoltre esprimere fino a tre preferenze, scrivendo il nome e cognome (o solo cognome) dei candidati prescelti a fianco del contrassegno. Nel caso si esprimano due o tre preferenze, è obbligatorio scegliere candidati di sesso diverso, altrimenti la seconda e la terza preferenza verranno annullate.

Per votare bisogna aver compiuto 18 anni, essere in possesso della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento. In caso di tessera elettorale smarrita, bisogna richiederne un duplicato all’ufficio elettorale del proprio comune, dopo aver effettuato la denuncia di smarrimento.

ELEZIONI COMUNALI

Sono 41 su 59 i Comuni al voto in provincia di Perugia, mentre sono 22 su 33 quelli che rinnovano l'amministrazione in provincia di Terni. Solo 8 i Comuni sopra i 15mila abitanti che vanno al voto: si tratta di Bastia Umbra, Castiglione del Lago, Foligno, Gualdo Tadino, Gubbio, Marsciano, Perugia ed Orvieto. Si vota anche nel capoluogo perugino e, per il comprensorio del capoluogo, a Torgiano.

Nell'area del Trasimeno vanno al voto Castiglione del Lago, Città della Pieve, Magione, Panicale, Paciano, Piegaro, Tuoro sul Trasimeno. Per la zona di Assisi, va al voto Bastia Umbra. Per la zona dell'Alto Tevere: Citerna, Lisciano Niccone, Montone, Pietralunga e San Giustino. Per la zona di Gubbio, oltre a Gubbio, si vota anche a Costacciaro, Fossato di Vico, Gualdo Tadino,Scheggia e Pascelupo e Sigillo. Si va al voto anche a Gualdo Tadino e a Foligno, oltre che a Spello. Campello, Castel Ritaldi e Giano dell’Umbria sono invece i tre Comuni del comprensorio spoletino. 

Al voto anche la Valnerina, ecco i Comuni per la zona perugina. Cerreto di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Vallo di Nera. Arrone, Ferentillo, Montefranco e Polino sono invece i Comuni al voto della zona ternana. Per la zona ternana ci sono anche Acquasparta, Alviano, Guardea, Lugnano in Teverina, Penna in Teverina, San Gemini e Stroncone.

Urne aperte anche a Orvieto. Nel comprensorio si rinnovano anche le amministrazioni di Allerona, Baschi, Castel Viscardo, Fabro,  Ficulle,  Montecchio,  Montegabbione,  Monteleone d’Orvieto, Porano e San Venanzo.