Quotidiano Nazionale logo
17 gen 2022

Incubo furti: "Io a tu per tu con le ladre"

Testimonianza dell’ingegner Anderlini. "Hanno forzato la serratura del portone con una scheda. Vagavano per i pianerottoli"

Nei quartieri Pallotta e Filosofi nuova impennata di furti: i consigli della Questura per arginare il fenomeno
Perugia, nei quartieri Pallotta e Filosofi nuova impennata di furti

Perugia, 18 gennaio 2022 - «Occhio a chi si aggira nei cortili o negli androni dei palazzi con fare sospetto. Io l’altro ieri ho bloccato tre ragazze: erano entrate dal portone principale forzando la serratura con una scheda (come risulterà poi dalla visione delle telecamere condominiali) e gironzolavano per i vari piani. Quando ho chiesto loro cosa cercassero, mi hanno risposto in malo modo e se ne sono andate".
 

E’ la testimonzianza dell’ingegner Paolo Anderlini, in seguito all’ondata di furti che sta colpendo i quartieri Pallotta e Filosofi. Fenomeno di cui il nostro quotidiano ha dato notizia nei giorni scorsi. Anderlini ha lo studio nel palazzo a fianco del Todis, tra le zone prese di mira dai ladri. "Erano tre ragazze molto giovani – prosegue il professionista – Mi ha insospettito il loro modo di fare. “Stiamo cercando un signore che vuole donare abiti vecchi alla nostra associazione“, mi hanno risposto. E quando ho insistito per sapere il cognome della persona che stavano cercando, se ne sono andate in malo modo. Le ho seguite. Si sono dirette verso il parco. Ma solo per depistarmi, perché come risulterà poi dal filmato della videosorveglianza, si vede chiaramente che sono tornate indietro a riprendere la macchina parcheggiata lì vicino. Il filmato è stato utile anche per capire come erano entrate. Una delle tre ha aperto la serratura del portone con una scheda rigida, mentre le altre le coprivano le spalle".
 

Al racconto di Anderlini, si aggiunge la voce di Francesco Berardi, presidente di Filosofiamo. "La nostra associazione, grazie alla chat di gruppo, è diventata punto di riferimento dei vari episodi che si registrano nel quartiere. Tra questi, il dilagare dei furti. Non ultimo quello a danno di un appartamento in via dei Fillosofi al primo piano, in pieno giorno e con il portiere in servizio. I ladri sono entrati dalle finestre e hanno fatto purtroppo un bel bottino. A corredo del valido quadro dei consigli elaborato dalla Questura mi limito ad aggiungere ulteriori accorgimenti suggeriti dal nostro consulente per la sicurezza nel quartiere Massimo Pici, che è anche segretario del Siulp (sindacato di Polizia). Tra questi – concldue Berardi – lasciare la luce accesa, se si è fuori per lungo tempo accordarsi con un vicino per svuotare la cassetta della posta, se non si ha la cassaforte meglio lasciare gli oggetti preziosi nei posti statisticamete meno visitati dai ladri, come fondi, soffitte e garage".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?