Un'azione di Ghiviborgo-Lucchese
Un'azione di Ghiviborgo-Lucchese

Seravezza (Lucca), 22 settembre 2019 – Finisce in parità il derby tra Ghiviborgo a Lucchese. Le due formazioni si sono affrontate a viso aperto sul neutro di Seravezza. Pacifico Fanani deve fare a meno dello squalificato Martin e al suo posto schiera Papi. Mister Monaco risponde rivoluzionando un po' la squadra, mandando in campo dal primo minuto Falomi al centro dell’attacco. Dopo una fase iniziale di studio, la prima occasione capita proprio a rossoneri al 4’ con un cross di Pardini, proprio per Falomi che spizza di testa, per Remorini, che però tocca di mano con l’arbitro Bogdan che fischia il calcio di punizione.

Un minuto più tardi il Ghiviborgo sfiora il gol. Angolo di Nottoli per Lucatti, che di testa manda il pallone di poco a lato della porta rossonera. Ospiti di nuovo in avanti al 15’ con Presicci che con un destro angolato chiama Signorini alla provvidenziale deviazione. La formazione di Fanani risponde al 22’ con una conclusione di Nottoli su sponda di Lucatti. Al 25’ arriva il vantaggio del Ghiviborgo. Lucatti lanciato viene atterrato in area da Fontanelli e l’arbitro senza indugiare decreta il calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta proprio il numero nove, che non sbaglia e porta in vantaggio la capolista. La Lucchese cerca subito il pareggio e al 30’ il direttore di gara Bogdan concede un altro calcio di rigore, questa volta a favore dei rossoneri. Remorini in pressing sul portiere riesce a stoppare il suo rinvio, ma Brusacà lo atterra. Questa volta sul dischetto si presenta Cruciani, che però si fa ipnotizzare da Signorini, che devia il pallone, sulla ribattuta Presicci calcia alle stelle. I rossoneri di nuovo in avanti al 35’ con Papini che serve Falomi, ma il pallone va fuori. L’ultima occasione del primo tempo è del Ghiviborgo, che con Fomov costringe Fontanelli al doppio intervento.

Nel secondo tempo parte subito forte la formazione di Fanani che al 3’ si divora il gol del raddoppio con Lucatti che non riesce a girare in porta. Ancora i padroni di casa pericolosi al 5’ con Nottoli, ma il suo rasoterra termina a lato. La Lucchese ci prova al 7’ con Presicci che seve Falomi, ma il tiro del numero nove rossonero viene spazzato via dalla linea di porta da Brusacà. Al 35’ ancora Falomi sbaglia clamorosamente davanti alla porta difesa da Signorini, mandando la palla incredibilmente fuori. La formazione di Monaco rimane in dieci per la doppia ammonizione di Nannelli, che commette fallo Fomov, uno dei migliori in campo. Il forcing finale premia la Lucchese che trova il gol del pari in pieno recupero. Lucarelli ruba palla a Borgia, serve Gueye che colpisce il palo, ma sulla ribattuta Falomi non sbaglia. Si chiude così in parità, con la Lucchese che riesce a fermare la capolista.


GHIVIBORGO (3-5-2): Signorini; Benedetti, Brusacà, Subbicini; Borgia, Fomov, Papi, Aprile, Dell’Orfanello (23’ st Francescangeli); Nottoli (41’ st Solinas), Lucatti. A disp. Marino, Zadrima, Broccoli, Canali, Aldrovandi, Viti, Bini. All. Fanani.

LUCCHESE (4-2-3-1): Fontanelli; Papini (1’ st Lucarelli), Visibelli, Benassi, Pardini; Meucci (1’ st Nolè), Cruciani; Remorini (32’ st Tarantino), Presicci (25’ st Gueye), Panati (15’ st Nannelli); Falomi. A disp. Marinca, Ligorio, Dinelli, Nannelli, Vignali. All. Monaco.

Arbitro: Sfira di Pordenone.

Marcatori: 25’ pt (rig.) Lucatti, 47’ st Falomi.

Note: angoli 5 a 3 per il Ghiviborgo. Espulso al 43’ st Nannelli per doppia ammonizione. Ammoniti Falomi, Benassi, Meucci, Nannelli, Monaco, Brusacà, Subbicini e Signorini. Recupero 1’ pt e 5’ st.