Sta muovendo i primi passi, il progetto ‘Balestrieri Monteaperti 1260’, ma con grande slancio. E con l’obiettivo di coinvolgere attivamente gli abitanti del territorio, a cavallo tra la tradizione e la novità: la disciplina, d’altro canto, ha grande attinenza con le gesta dei senesi nella battaglia del 1260, consumatasi proprio su quella terra. Ed è da 40 anni che il Gs Casetta-Monteaperti – circa 200 soci di tutte le età – oltre a promuovere lo...

Sta muovendo i primi passi, il progetto ‘Balestrieri Monteaperti 1260’, ma con grande slancio. E con l’obiettivo di coinvolgere attivamente gli abitanti del territorio, a cavallo tra la tradizione e la novità: la disciplina, d’altro canto, ha grande attinenza con le gesta dei senesi nella battaglia del 1260, consumatasi proprio su quella terra. Ed è da 40 anni che il Gs Casetta-Monteaperti – circa 200 soci di tutte le età – oltre a promuovere lo sport dilettantistico, dal ciclismo, al calcio, all’atletica, organizza la festa ‘Passato e Presente’ che culmina con la giornata di rievocazione della battaglia tra ghibellini e guelfi, il 4 settembre. Tra gli eventi in programma il pellegrinaggio in costume della truppa ghibellina, con la ‘cena in battaglia’ all’Acqua Borra e la fiaccolata lungo la Malena fino al cippo. "Il progetto nasce dal rapporto di amicizia che mi lega a Roberto Giudici – spiega il presidente del Gs Casetta-Monteaperti Carlo Anichini – che ci ha messo il cuore e l’anima e tanta passione. Ridendo e scherzando siamo arrivati a 23 tesserati, di cui 4 under, e tra poco saremo impegnati in una gara a livello nazionale". "Il tiro con la balestra è uno sport storico riconosciuto dal Coni – aggiunge – che sta prendendo sempre più campo. Uno sport che richiede concentrazione, attenzione e calma, lo sforzo fisico è minoritario. Il balestriere deve colpire delle sagome che a seconda della distanza hanno diversi punteggi. Per finire c’è il tiro al corniolo, un unico tiro che richiede bravura e fortuna. Le gare sono in costume medievale". Oggi, così, si terrà la presentazione della squadra dei balestrieri, nel bel centro sportivo di Casetta, con un pranzo in sede: la prima gara nazionale del calendario, organizzata dal Gruppo, è in programma il 6 settembre e vedrà la partecipazione di balestrieri provenienti da tutta Italia. Un evento che è quindi anche un’opportunità per promuovere il territorio. La Scuola è aperta: possono accedere alle lezioni tutte le persone con più di 12 anni (minori accompagnati) I corsi si terranno sul nuovo campo di tiro di Casetta e saranno tenuti dal maestro di campo Roberto Giudici. Per informazioni è possibile contattare Carlo: 342.8255110; Roberto: 339.8817340; Danilo: 345.2553201.

Angela Gorellini