di Angela Gorellini Sfileranno sulle Strade Bianche le stelle del ciclismo mondiale. Il primo agosto piazza del Campo saluterà l’arrivo de nuovo campione, bagnato di gioia e di sudore. Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ieri, ha dato il via libera alla competizione, pur dovendo fare i conti con le restrizioni dovute all’emergenza Coronavirus. A differenza delle altre edizioni sarà chiuso al pubblico la Conchiglia, per scongiurare il concentramento di persone. L’ultimo chilometro del percorso, quello che da Santa Caterina porta al traguardo davanti al Palazzo...

di Angela Gorellini

Sfileranno sulle Strade Bianche le stelle del ciclismo mondiale. Il primo agosto piazza del Campo saluterà l’arrivo de nuovo campione, bagnato di gioia e di sudore.

Il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, ieri, ha dato il via libera alla competizione, pur dovendo fare i conti con le restrizioni dovute all’emergenza Coronavirus. A differenza delle altre edizioni sarà chiuso al pubblico la Conchiglia, per scongiurare il concentramento di persone. L’ultimo chilometro del percorso, quello che da Santa Caterina porta al traguardo davanti al Palazzo pubblico, avrà un nuovo transennamento rispetto agli anni passati, mirato a tenere a distanza di sicurezza gli spettatori e scongiurare assembramenti. Vigili urbani, polizia e carabinieri vigileranno sul rispetto delle norme.

Ma per i grandi campioni, sia uomini che donne, il tragitto non cambierà di un centimetro: i percorsi della Strade Bianche non subiranno modifiche. E non muterà neanche il numero dei partecipanti, così come è stata confermata la diretta Rai.

"E’ chiaro che ci sarà un’edizione diversa rispetto agli altri anni – spiega Mauro Vegni, il direttore delle corse Gazzetta – d’altra parte si tratta di una ripartenza. Ci sono delle disposizioni da rispettare, che poi da altre parti queste stesse disposizioni non siano rispettate è un altro discorso… Noi ci atteremo alle indicazioni della questura. Ci sarà una minore affluenza in Piazza del Campo, sia per quanto riguarda il pubblico che la presenza dei media, provenienti da ogni parte del mondo: ne dovremmo ridurre il numero, ma assicureremo a tutti la possibilità di lavorare, magari dalle proprie redazioni".

Sì, perché le Strade Bianche è un evento di richiamo internazionale: in quei giorni la sua bellezza arriva ovunque e da ogni parte del pianeta arrivano appassionati e tifosi, pronti a sostenere il loro campione. Stavolta i numeri saranno più bassi, ma comunque aiuteranno l’economia della città a girare. Turismo e sport, la formula vincente di questa manifestazione professionistica, organizzata da Rcs Sport, che rientra nell’Uci World Tour. Stavolta mescolata con la parola ‘sicurezza’.

"Anche per quanto riguarda la parte sportiva – sottolinea poi Vegni - vi muoveremo nel rispetto della sicurezza. Atleti, accompagnatori e organizzatori saranno sottoposti a test e a tutto ciò che è necessario". Per il Comune di Siena, presenti ieri al tavolo di lavoro, il dirigente Iuri Bruni ed il Comandante della polizia municipale, Cesare Rinaldi. Nei prossimi giorni saranno comunicate nel dettaglio tutte le disposizioni in materia di circolazione e divieti per la giornata del 1° agosto. Per quanto riguarda infine la competizione agonistica, la Gran Fondo, il Comitato tecnico scientifico, su proposta del mondo del ciclismo, ha rinviato al 13 settembre l’appuntamento dedicato agli amatori". Un altro evento che porta tantissime presenze sul territorio. Il ciclismo in Italia è pronto a ripartire, da Siena.