Oggi la cerimonia del tòcco all’Università

Accolti i nuovi docenti dell’ateneo e chi ha ottenuto il passaggio di ruolo

Oggi la cerimonia del tòcco all’Università
Oggi la cerimonia del tòcco all’Università

Con il ricordo del magnifico rettore Luigi Berlinguer si aprirà oggi, alle 15 nell’aula magna del Rettorato, la cerimonia del tòcco dell’Università degli Studi. È il giorno in cui l’ateneo abbraccia i nuovi docenti al via dell’anno academico e quest’anno la cerimonia coincide con il saluto al docente più illustre, Luigi Berlinguer che da rettore a Siena divenne ministro dell’Università prima e della Pubblica istruzione poi. Il tòcco è il caratteristico copricapo che simboleggia l’appartenenza al corpo accademico: la cerimonia che dal copricapo prende il suo nome vuol essere il tributo a chi, nei diversi ruoli, contribuisce al progresso dell’ateneo. Il tòcco andrà oggi ai neodocenti assunti nell’ultimo anno e a chi ha ottenuto il passaggio di ruolo, da ricercatore ad associato fino alla prima fascia del docente ordinario. Alla cerimonia parteciperanno 69 docenti degli 89 neoassunti invitati. Sarà una cerimonia sempre emozionante, con il rettore e i direttori dei Dipartimenti, tutti in toga contraddistinti dai colori tradizionali dell’area di studio, che accoglieranno i nuovi docenti e il coro dell’ateneo diretto dalla professoressa Elisabetta Miraldi ad accompagnare il passaggio.

Sarà una cerimonia più intima rispetto a quella dell’anno scorso, per la quale l’ateneo era dovuto ricorrere all’aula magna del polo didattico Le Scotte, quando i nuovi docenti erano stati quasi 250, assunti nel triennio Covid. L’anno scorso la stessa cerimonia aveva visto anche il passaggio di consegne fra vecchio e nuovo rettore, da Francesco Frati a Roberto Di Pietra.

p.t.