Mozione sui rifiuti "Sei punti per la città pulita"

La consigliera comunale di Siena Sostenibile, Monica Casciaro, ha presentato una mozione per migliorare la gestione dei rifiuti nella città. La proposta prevede soluzioni migliorative, campagne di sensibilizzazione e prevenzione, e regole per le attività di ristorazione. Siena Sostenibile spera che la mozione venga valutata dal Consiglio comunale, superando le divisioni politiche.

Mozione sui rifiuti "Sei punti per la città pulita"
Mozione sui rifiuti "Sei punti per la città pulita"

La consigliera comunale di Siena sostenibile Monica Casciaro (foto) ha depositato una mozione predisposta dal gruppo di lavoro ’Assetto del territorio – ambiente’ di Siena Sostenibile coordinato da Filippo Ricci.

"La nostra mozione – afferma l’associazione – propone sei punti sui quali impegnare l’amministrazione comunale affinché le sempre più frequenti polemiche e problematiche che derivano dal servizio di raccolta e gestione dei rifiuti, nonché dai comportamenti scorretti, trovino un percorso con atti necessari in grado di garantire il decoro cittadino. La nostra mozione è pensata per una città più pulita e per affrontare una tematica complessa che è stata al centro del dibattito pubblico durante l’ultima campagna elettorale per le elezioni comunali".

Siena Sostenibile si augura che la mozione presentata possa essere valutata dal Consiglio comunale, andando oltre le divisioni politiche e i ruoli tra maggioranza e minoranza.

Nell’atto si intende impegnare sindaco e Giunta a valutare "soluzioni migliorative rispetto all’attuale sistema di raccolta; a predisporre una campagna di educazione e sensibilizzazione civica e ambientale a partire dalle scuole; a costituire nella Municipale uno specifico settore per fare prevenzione, ed eventuale repressione, di comportamenti scorretti". Si chiede inoltre di trovare soluzioni per interdire il conferimento nei cestini del centro storico, adibiti esclusivamente ai piccoli rifiuti, ai sacchi delle utenze domestiche; individuare soluzioni per facilitare le attività di ristorazione come il ritiro notturno con mezzi ecologici; infine di istituire un obbligo a informare gli ospiti delle strutture ricettive sulle modalità di conferimento dei rifiuti".