Piazza del Campo
Piazza del Campo

Siena, 21 luglio 2019 - La bellezza di Siena vista a volo d’uccello. All’alba, quando la città è sonnolenta. E la luce disegna forme particolari. Un viaggio emozionante sul Campo fino al Facciatone, prima di aprirsi sulla campagna arrostita dal caldo. E sulle crete ruvide, spinti solo dal vento. «La Toscana, in particolare la provincia di Siena, è il luogo più bello al mondo per volare in mongolfiera», assicura ‘Ballooning in Tuscany’.

La società che è stata autorizzata dal Comune a decollare nel cuore della città, nei mesi estivi. Che sono quelli più belli per questo turismo antico quanto singolare che sta incontrando il gradimento di italiani e stranieri. Un’esperienza eccezionale che con ‘Ballooning in Tuscany’ fanno molti inglesi, tedeschi e svizzeri, americani, canadesi e brasiliani.

Anche australiani e giapponesi attratti dal paesaggio e dallo spirito di avventura. «La mongolfiera – spiegano – non si guida nel senso che il percorso è determinato dalla direzione del vento». Impossibile sapere in anticipo dove atterreranno i turisti, cosa che rende il volo ancora più affascinante. A terra, lo staff di recupero segue i passeggeri e cerca di arrivare in contemporanea nell’area scelta dal pilota per tornare a terra.

Una meraviglia che avrà base anche a Siena, incentivando le presenze nelle strutture ricettive della città. Perché i voli si svolgono sempre di prima mattina e dunque c’è necessità di pernottare. La richiesta della società che organizza le escursioni dall’alto e fa base a Montisi, operando sul territorio da un decennio, è arrivata in Comune il 5 luglio scorso. Si chiedeva di poter partire direttamente da Siena durante l’estate. E’ stato scelto allora il Campo scuola ‘Renzo Corsi’ in via Avignone. Offre «un eccellente punto di decollo per un’osservazione da vicino – recita la delibera di giunta – dei meravigliosi monumenti senesi e per gite turistiche di alto livello».

Verrà dunque utilizzato per la partenza delle mongolfiere lo spazio centrale del Campo scuola, quello a prato. Sarà dunque off limits fra le 5,30 e le 8 per consentire agli addetti di effettuare le manovre: due per la mongolfiera più piccola, 4 per quella più grande. Esperti fra i quali è compreso il pilota, provvisto di tutte le autorizzazioni secondo quanto indicato dall’Enac (Ente nazionale per l’aviazione civile). Visto che servirà un’apertura straordinaria e anticipata dalla struttura sportiva il Comune ha previsto un corrispettivo forfettario, a titolo di rimborso spese, di 150 euro a decollo. Palazzo Pubblico ipotizza di incassare circa 1500 euro. Ma l’importante non è la cifra quanto l’opportunità in più che viene data ai turisti che vengono a Siena.