Siena, 16 maggio 2018 - Ha aggredito con calci e pugni la moglie dopo una lita scoppiata in casa per futili motivi e poi ha tentato la fuga con i due figli minori, ma rintracciato dai carabinieri, è stato denunciato. Un 35enne di origini italiane, residente a Monteroni d'Arbia ( Siena), è stato fermato ieri dai carabinieri di Siena per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

L'uomo, disoccupato, ha prima picchiato la moglie 33enne davanti ai due figli di 14 e 16 anni e poi si è allontanato con loro a bordo della sua auto. Su segnalazione della moglie, i carabinieri si sono messi sulle tracce del 35enne rintracciandolo poco dopo sulle colline attorno Monteroni d'Arbia. Una volta fermato l'uomo ha opposto resistenza per sottrarsi al controllo. Alla fine è stato denunciato. La 33enne è stata accompagnata al pronto soccorso dell'ospedale di Siena dove, dopo l'attivazione del codice rosa per donne vittime di violenza, le è stato riscontrato uno stato di agitazione post aggressione con una prognosi di sette giorni.