La primavera della Robur: "Al Franchi il 21 aprile"

Il ritorno dei bianconeri nello stadio annunciato dall’assessore allo sport Lorè "Dopo i sopralluoghi stiamo preparando gli atti per la gara contro il Mazzola".

La primavera della Robur: "Al Franchi il 21 aprile"

Gli assessori Lorenzo Lorè e Michele Capitani sul prato dello stadio Franchi

Il cielo, adesso, è sgombro di nubi: la Robur sta vivendo la sua primavera, con tante belle speranze per il futuro. La squadra, sul campo, ha conquistato la Serie D con largo anticipo, mentre nelle stesse ore, grazie all’ultima sentenza del Consiglio di Stato, il Comune si è potuto riappropriare delle chiavi del Franchi e del campo Bertoni all’Acquacalda. Già tranquillizzati i tifosi che il prossimo anno i bianconeri giocheranno al vecchio Rastrello, l’amministrazione è ora "al lavoro per consentire al Siena Fc di disputare l’ultima partita casalinga del campionato di Eccellenza, domenica 21 aprile (contro il Mazzola ndr), allo stadio, pur con capienza ridotta".

"L’amministrazione – fanno sapere da Palazzo pubblico – sta predisponendo tutti gli atti necessari per concedere l’impianto di cui è tornato in possesso da lunedì 18 marzo scorso. Ieri mattina, la Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo, convocata dalla Prefettura su richiesta del Comune, ha avviato le prime valutazioni. Gli uffici comunali, a partire da quello tecnico, sono già al lavoro per la richiesta di preventivi e primi interventi da effettuare all’interno della struttura". Alla riunione della Commissione ha partecipato anche l’assessore allo sport ed edilizia sportiva Lorenzo Loré. "Dopo mesi di disagi e di amarezze – spiega –, poter permettere alla squadra di giocare al Franchi ci riempirebbe di soddisfazione ed emozione, anche per celebrare lo splendido campionato vinto e dar vita a una meritata giornata di festa assieme ai tifosi e alla città. In questo periodo di obbligato inutilizzo dello stadio e dell’impianto Bertoni l’amministrazione ha compiuto tutti i passaggi possibili per tutelare la comunità sportiva".

"La situazione attuale dimostra come il Comune abbia agito in piena legittimità – aggiunge Lorè –, sciogliendo la convenzione che legava la vecchia società a precisi obblighi, mai ottemperati. Un lavoro intenso che ha impegnato gli uffici e che continua anche in questi giorni, con l’amministrazione che sta portando avanti l’iter amministrativo per permettere di svolgere la partita del 21 aprile, concedendo l’utilizzo dello stadio di proprietà a Siena Fc. Il passaggio con la Commissione, rimane naturalmente fondamentale: ringrazio per questo tutti i componenti della stessa per l’impegno già profuso. La speranza è che si possa celebrare al Franchi la vittoria del campionato e quindi vivere una bella giornata di sport, guardando anche con fiducia al futuro del calcio bianconero. Ringrazio gli uffici comunali per il lavoro che stanno effettuando con dedizione".

Angela Gorellini