Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

I grandi nomi del jazz sbarcano a Siena

Da Gerald Clayton a Kevin Hays, svelata la 52esima edizione dei seminari internazionali del Siena Jazz

La cinquantaduesima edizione si svolgerà dal 24 luglio al 7 agosto
La cinquantaduesima edizione si svolgerà dal 24 luglio al 7 agosto
La cinquantaduesima edizione si svolgerà dal 24 luglio al 7 agosto

I grandi nomi del jazz tornano a Siena, per un’edizione davvero straordinaria dei Seminari internazionali del Siena Jazz. La cinquantaduesima edizione, che si svolgerà dal 24 luglio al 7 agosto, ha aperto le iscrizioni per i corsi che porteranno in città alcuni dei più grandi musicisti dell’attuale scena jazzistica mondiale. Il grande ritorno dei pianisti Gerald Clayton e Kevin Hays, così come quello del batterista americano Henry Cole, mentre per la prima volta arriverà in città il batterista afroamericano Gerald Cleaver.

"Come da tradizione – anticipano gli organizzatori – anche per questa edizione il nucleo dei docenti che parteciperà racchiude il meglio delle eccellenze formative della scena jazz nazionale e internazionale, ed è per questo che i nostri seminari sono considerati dal Ministero della cultura una delle dieci esperienze musicali di altissima formazione, l’unica nel panorama della musica Jazz nazionale". "Studenti di tutti e cinque i continenti – affermano dal Siena Jazz – si incontreranno, scoprendo le loro affinità, si conosceranno e, suonando insieme, condivideranno la passione e l’amore per questa musica". In tutto, un centinaio di iscritti nei vari corsi di canto, tromba e trombone, pianoforte, chitarra, batteria, contrabbasso e basso elettrico, sax tenore, sax alto e soprano.

Ma l’attesa riguarda anche i concerti, che come sempre accompagnano le lezioni. L’apertura ufficiale del programma sarà il 24 luglio, in piazza Provenzano, alle 21.30, con il concerto di apertura ‘In memoria di Charles Mingus’, con l’orchestra del Siena Jazz University diretta da Roberto Spadoni e il sassofono di Miguel Zenon. E il giorno successivo, stesso posto stessa ora, per il primo ‘Siena Jazz Masters’ diviso in due parti. La prima con Maurizio Giammarco (sassofono), Kevin Hayes (pianoforte), Matt Penman (contrabbasso) ed Ettore Fioravanti (batteria); la seconda con Jason Palmer (tromba), Michael Mayo (pianoforte), Lage Lund (chitarra), Matt Penman (contrabbasso), Ettore Fioravanti (batteria).

E poi ancora, nei giorni successivi, saliranno sul palco Theo Bleckmann, Sara Serpa, Diana Torto, Avishai Cohen, Fulvio Sigurtà, Giovanni Falzone, Ben Wendel, Achille Succi, Roberto Cecchetto, Nir Felder, Gilad Hekselman, Stefano Battaglia, Harmen Fraanje, Paolino Dalla Porta, Matt Brewer, Furio Di Castri, Roberto Gatto, Francesco Martinelli ed Enrico Rava. Tutti i concerti saranno gratuiti.

Riccardo Bruni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?