Polizia
Polizia

Siena, 8 agosto 2020 - Il primo furto dopo il lockdown è stato perpetrato, con metodo truffaldino, ad un esercizio del centro storico di Siena. La Polizia di Stato è intervenuta nel pomeriggio di venerdì 7 agosto in via Vittorio Emanuele II dove era stato segnalato il fatto. I poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Siena, sul posto, hanno potuto constatare che tre persone, un uomo e due donne, sono entrate nel negozio insieme, ma uno soltanto, l’uomo, si è rivolto alla esercente per acquistare delle mascherine.

Nel momento in cui la dipendente si è allontanata per prendere sul retro quanto richiestole, le complici, con abilità, hanno sottratto della merce dal bancone, per poi pagare solo le mascherine in contanti. Soltanto dopo alcuni minuti che i tre si erano allontanati, i negozianti si sono accorti che mancavano degli articoli, per un valore di circa 150 euro, e hanno chiamato la polizia, ma ormai il gruppetto aveva fatto perdere le proprie tracce.

Gli investigatori ora stanno indagando per risalire agli autori, probabilmente di origini straniere, vestiti in maniera sportiva e tutti e tre con il volto parzialmente coperto dalle mascherine. Non si esclude che la banda possa compiere con analoghe modalità altri furti. La Polizia di Stato raccomanda, pertanto, a tutti gli esercenti la massima attenzione con l’invito a segnalare tempestivamente tutto ciò che possa essere utile ai fini del rintraccio dei malviventi.