I senesi Deschema con Rovazzi e Luca Barbarossa
I senesi Deschema con Rovazzi e Luca Barbarossa

Siena, 11 febbraio 2019 - Cronaca di un successo annunciato. Stiamo parlando dei Deschema, band di San Rocco a Pilli che ha vinto AreaSanremoTim e parteciperà al ‘Sanremo Giovani World Tour’, progetto che permetterà ai cinque ragazzi senesi di esibirsi dal vivo in un tour mondiale che toccherà sette città (Tunisi, Tokyo, Sydney, Buenos Aires, Toronto, Barcellona, Bruxelles) dislocate in cinque continenti. Ma l’emozione più grande è stata sabato sera l’opportunità di potersi esibire sul palco del Teatro Ariston prima nel momento clou della serata finale della kermesse, poco prima della proclamazione dei vincitori. Prima di proporre al pubblico la loro canzone ‘Cristallo’, i Deschema hanno pubblicato sulla loro pagina Facebook un post in cui si dicevano «‘leggermente’ emozionati», ma l’agitazione non ha impedito loro di fare il pieno di applausi, conquistando anche musicisti di fama come Rovazzi e Luca Barbarossa.

«Merito solo delle nostre forze e della musica, senza nessun etichetta – avevano detto subito dopo la finale di Sanremo Giovani –. ‘Cristallo’, la nostra canzone a Sanremo e i Deschema hanno vinto la sfida». La band è formata da Massimiliano Manetti testi e batteria; con lui, Gianluca Polvere vocesynth, Giulio Cappelli e Nicola Facco chitarre, Emilio Goracci basso. Il pubblico sense aveva avuto modo di ascoltarli la notte di Capodanno, dal momento che il gruppo musicale era stato chiamato ad aprire il concerto di Alex Britti in Piazza del Campo.

I Deschema si sono presentati a Sanremo Giovani, conquistando tutti con la loro musica e una performance live apprezzatissima. Dopo aver superato le selezioni, è risultata fondamentale l’audizione con Claudio Baglioni e la giuria: la band ha quindi vinto facendo affidamento solo sulle proprie capacità. In ’Cristallo’ ci sono tutti i Deschema: la canzone presenta infatti un testo diverso, ispirato dal mondo e dalla vita. Il brano è nato in un momento particolare, difficile, in cui i cinque ragazzi senesi volevano che certi pensieri si proiettassero in un futuro migliore. A marzo, come detto, inizierà il loro tour mondiale, promosso dal Festival di Sanremo e dal ministero degli Affari Esteri. Ma la band ha già le idee chiare per il futuro: «Stiamo pensando ad altri titoli – avevano annunciato già prima della consacrazione ufficiale alla kermesse –. Sanremo Giovani ha assorbito negli ultimi periodi il nostro tempo e le forze. Ma presto presenteremo nuove canzoni, che ci accompagneranno nel tour mondiale».