Carabinieri
Carabinieri

Siena, 25 febbraio 2020 - L'autista parla al telefono con il suo medico di famiglia del coronavirus e sull'autobus scatta il panico, con i passeggeri che richiedono l'intervento dei carabinieri. E' successo ieri sera a Bettolle, nel comune di Sinalunga, in località Bisciano. Intorno alle 19 la centrale operativa dell'Arma ha ricevuto una richiesta da diversi passeggeri di un autobus di linea preoccupati perchè avevano ascoltato il conducente parlare al telefono con il medico manifestando il timore di aver contratto il coronavirus. Sul posto sono intervenuti i carabinieri delle stazioni di Foiano della Chiana e Sinalunga. Dagli accertamenti è emerso che l'autista aveva solo comunicato al medico di aver già effettuato il test con esito negativo al coronavirus poichè per lavoro aveva effettuato dei viaggi dalla Lombardia alla Toscana.