Serie D, un gol del pratese Chiti regala la salvezza al San Donato Tavarnelle

Il San Donato Tavarnelle ha conquistato la salvezza matematica grazie ad una rete di Lorenzo Chiti, difensore pratese classe 2001 che sogna il ritorno fra i professionisti dopo l'esperienza dello scorso anno con il Montevarchi

Lorenzo Chiti in campo

Lorenzo Chiti in campo

Prato, 29 aprile 2024 - Un gol di testa a pochi minuti dal fischio d'inizio, che ha permesso al San Donato Tavarnelle di conquistare la salvezza matematica in anticipo. E' quello messo a segno da Lorenzo Chiti, che ha così ripagato la fiducia riposta in lui dal sodalizio fiorentino. La rete del vantaggio messa a segno dal giovane difensore pratese nel match di ieri contro il Tau Altopascio, valido per la penultima giornata di campionato del girone E di Serie D 2023/24, si è rivelata decisiva: i rivali lucchesi hanno pareggiato in pieno recupero certificando l'1-1 finale, ma al San Donato serviva un punto ed è arrivato. Chiti si è unito al club nella seconda parte della stagione: era reduce dalle 20 presenze messe a referto nella Serie C 2022/23 con l'Aquila Montevarchi e sperava con tutta probabilità di poter restare fra i professionisti. Nessuna delle proposte pervenutegli lo ha evidentemente convinto sino in fondo e ha quindi deciso di scendere di categoria, unendosi al San Donato del quale è subito diventato uno dei leader tecnici. Non è più il promettente calciatore in erba che ai tempi delle due Coppe Italia vinte con la formazione primavera della Fiorentina prometteva di arrivare in A, ma ha ancora ampi margini per costruirsi una carriera di tutto rispetto fra i pro. Il centrale difensivo classe 2001, “esploso” in Serie D con l’Aglianese non ancora diciottenne, aveva già respirato l'aria del professionismo ad Avellino nella seconda parte del 2022 pur non esordendo. Per quel che riguarda il futuro, il contratto con il San Donato scadrà il prossimo 30 giugno e potrebbe essere rinnovato. A meno che a Chiti non arrivi una nuova chiamata dalla C.

G.F.