Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
20 mag 2022

Torna anche Eat Prato: la sorpresa stavolta sarà in San Domenico

Primo weekend di giugno con tanti appuntamenti fra gusto, storia e cultura. Già aperte le prenotazioni

20 mag 2022

Sarà lo splendido chiostro di San Domenico il nuovo cuore pulsante di EatPrato, che torna in città il 4 e il 5 giugno. Si parte sabato 4 con la EatPrato night: nelle strade e nelle piazze del centro sarà possibile fare assaggi golosi in tanti locali segnalati da una speciale grafica: uno stop in enoteca, o in un bistrot, in un forno, per un calice o per spiluccare una focaccia con la mortadella di Prato Igp, e poi fermarsi a cena con il menu EatPrato in un ristorante, per finire la serata magari in pasticceria o in un cocktail bar. Sono previsti anche tour guidati con Artemia alla scoperta di tre luoghi suggestivi: San Niccolò (alle 17), San Francesco (alle 18.30), la vecchia fabbrica Campolmi (alle 20.30), con degustazione finale in Giardino Buonamici in compagnia della musica. Se il sabato sarà itinerante, la domenica avrà appunto il suo fulcro in San Domenico per una serata dedicata alle degustazioni di vini con tutte le cantine del territorio presenti: all’interno del refettorio si alterneranno al microfono i produttori, i cuochi, i pasticcieri. Anche domenica tour guidati in questo caso con FareArte (alle 18.30, 19.30 e 20.30) all’interno di San Domenico, passando dal chiostro al refettorio, con degustazione finale nella splendida sala capitolare.

Anche quest’anno EatPrato ha rinnovato la collaborazione con l’Istituto Datini: gli studenti saranno impegnati nell’accoglienza, in sala, in cucina. Schierato in città anche un team di giovani fotografi che documenterà con dirette video e foto i vari appuntamenti e interagirà con il pubblico, raccontando la due giorni con le immagini sui social. "Con EatPrato la convivialità, i prodotti e i piatti d’autore, i grandi vini del territorio dialogano con le bellezze della città, dai musei ai giardini storici, dalle piazze alle torri, agli edifici religiosi, come quest’anno - dice l’assessore al turismo Gabriele Bosi –.Ringrazio in anticipo tutti i partner del progetto, le categorie economiche, che non fanno mai mancare il proprio contributo, la Provincia e la Curia per la concessione degli spazi". Costi degustazioni e visite a partire da 10 euro. EatPrato è promossa dal Comune e organizzata dalla Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi con il patrocinio della Provincia. Tutto il programma su www.eatprato.it, da dove è possibile raggiungere la piattaforma eventbrite per l’acquisto dei tour guidati con degustazione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?