Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Stroncato da un malore il presidente dell’Arci "Grave perdita, se ne va un amico della città"

Enrico Cavaciocchi, 64 anni, è morto mentre era in bici sull’Aurelia a Rosignano. E’ stato trovato sul ciglio della strada da alcuni passanti

Enrico Cavaciocchi, 64 anni, era architetto e presidente dell’Arci di Prato dal 2016. La bicicletta è sempre stata la sua grande passione
Enrico Cavaciocchi, 64 anni, era architetto e presidente dell’Arci di Prato dal 2016. La bicicletta è sempre stata la sua grande passione
Enrico Cavaciocchi, 64 anni, era architetto e presidente dell’Arci di Prato dal 2016. La bicicletta è sempre stata la sua grande passione

Era in vacanza a Castiglioncello con un amico per godersi il primo week end dal sapore estivo. Ieri Enrico Cavaciocchi, 64 anni, architetto e storico presidente dell’Arci, è uscito in sella alla sua bicicletta per una tranquilla pedalata. Ma qualcosa è andato storto e la bella giornata di sole si è trasformata in tragedia. Poco prima delle 13, Cavaciocchi ha perso conoscenza, probabilmente per un malore, cadendo sull’asfalto della via Auralia a Rosignano. Sul posto sono intervenuti i soccorritori della Pubblica Assistenza di Cecina con il medico, che non ha potuto fare altro che constatarne il decesso per arresto cardio-circolatorio. In un primo momento era stato allertato anche l’elisoccorso, ma poi è stato fatto rientrare alla base. Sul posto è arrivata anche la polizia municipale che ha contattato, con il cellulare di Cavaciocchi, l’amico che era in vacanza con lui. L’amico si è precipitato sul luogo dove è stato ritrovato il corpo senza vita del presidente dell’Arci e ne ha confermato le generalità in quanto era senza documenti. La salma sarà riportata oggi a Prato dalla Pubblica Assistenza e sarà esposta alle cappelle del commiato di via San Jacopo. Cavaciocchi era presidente provinciale dell’Arci dal giugno 2016, venendo eletto all’unanimità dal consiglio direttivo dopo le dimissioni del suo predecessore Andrea Barni. In precedenza, dal 2011, era stato presidente del circolo Arci Ballerini di Mezzana, oltre ad avere alle spalle nel movimento circolistico ruoli di dirigente, consigliere, membro della presidenza e vicepresidente. Di professione era architetto nello studio di via Roma ‘Baldi e Cavaciocchi’, iscritto all’albo dell’ordine dal 1987. Era un grande appassionato di bicicletta, tante le foto che lo ritraggono a scalare colline, montagne o a fare viaggi fuori porta. Importante anche il suo impegno nel sociale, nel terzo settore e nel volontariato: tutti ambiti che hanno caratterizzato il suo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?