Opera Clown di Manicomics. Domani RidOff

Domani alle 21 a Officina Giovani, la compagnia Manicomics Teatro porta in scena "Opera Clown", spettacolo che unisce comicità e musica classica per coinvolgere un pubblico di tutte le età. Un'opportunità per avvicinarsi al teatro e all'opera in modo divertente e coinvolgente.

Opera Clown di Manicomics. Domani RidOff

Domani alle 21 a Officina Giovani, la compagnia Manicomics Teatro porta in scena "Opera Clown", spettacolo che unisce comicità e musica classica per coinvolgere un pubblico di tutte le età. Un'opportunità per avvicinarsi al teatro e all'opera in modo divertente e coinvolgente.

Dopo la scoppiettante ouverture dello scorso venerdì, domani alle 21 a Officina Giovani sul palco di RidOff arriva Opera Clown, la nuova produzione della compagnia Manicomics Teatro, interpretata da Agostino Bossi e Paolo Pisi con la regia di Mario Gumin. Lo spettacolo è legato al tema della musica e mira ad avvicinare i più giovani al mondo del teatro, alla conoscenza dell’opera e dei grandi compositori, attraverso il divertimento e il gioco. Il linguaggio clownesco, sempre in bilico tra realtà e fantasia, alterna momenti di ingenua lucidità a momenti di ordinaria pazzia. Grazie alla sua forte carica comica e alle molte situazioni clownesche, Opera Clown è in grado di appassionare e coinvolgere un pubblico eterogeneo, adatto a tutte le età. Due inservienti di palco, si mettono a giocare con gli oggetti e gli strumenti lasciati dai musicisti in sciopero, appartenenti ad un’orchestra in sciopero che avrebbe dovuto eseguire un concerto di musica classica. Come bambini alla loro prima scoperta, si inventano situazioni al limite della follia, diventando loro stessi musicisti, illusionisti, intrattenitori e maghi, sfruttando la loro arte, quella che Totò gli ha insegnato: l’arte dell’arrangiarsi. E sarà proprio così poiché riusciranno ad intrattenere e a coinvolgere il pubblico, nell’attesa di una improbabile vera orchestra. Manicomics teatro lavora da oltre 20 anni sulla comicità e sul clown, in particolare per questo spettacolo gli autori e attori hanno voluto sviluppare una ricerca sull’opera classica, sui grandi autori italiani come Rossini, Puccini, Verdi per valorizzare il nostro patrimonio musicale e culturale attraverso il linguaggio comico clownesco. Ingresso libero