Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
8 mag 2022

Lavoro, casa e solitudine: i tre problemi che spaventano di più

Centosessanta persone intervistate in modo anonimo. Promosso il servizio dell’Emporio

8 mag 2022

Oggetto di riflessione, nella mattinata di presentazione del bilancio, anche due distinte rilevazioni sulla soddisfazione dei clienti dell’Emporio eseguite a fine 2021. L’obiettivo è quello di monitorare e migliorare la qualità del servizio offerto, accogliendo eventuali nuovi suggerimenti. I questionari hanno coinvolto un campione statistico ignificativo dell’universo dell’utenza. Centosessanta sono state le persone che hanno preso parte al primo questionario, per la maggior parte donne (69% contro il 31% degli uomini) di origini italiane (53%) e che hanno valutato con un punteggio da 1 a 5 il servizio, l’ambiente e il prodotto offerto. Buone le risposte ottenute con una media di oltre 4 punti per ogni categoria. Unica pecca resta per alcuni degli intervistati la scarsa disponibilità di alcuni generi alimentare, fra cui in primis la carne, il cibo per bambini piccoli e per gli animali. Di natura diversa, invece ,la seconda indagine, che ha viste coinvolte 85 persone (29% uomini e 71% donne di cui il 54% italiane) alle quali sono state rivolte domande aperte su quali fossero le loro maggiori preoccupazioni del momento. Fra queste al primo posto c’è naturalmente il lavoro, che per la netta maggioranza degli intervistati (59 su 85) rappresenta la fonte principale di ansia e incertezza. A seguire c’è il problema dell’abitazione, che prappresenta una conseguenza dell’aumento dei costi che hanno continuato a mettere in ginocchio numerose famiglie durante il 2021, ed infine il problema della solitudine (ricordata da 14 intervistati) e dell’impossibilità di spostarsi autonomamente con i propri mezzi nelle strade della città (citata da 6 intervistati). Numerose, infine, anche le proposte e i suggerimenti avanzati con l’obiettivo di assicurare una miglior fruizione del servizio. Tra queste è stata sottolineata la necessità di creare una rete di contatti con altre realtà territoriali simili, così da poter potenziare ed introdurre nuovi servizi fra cui quello di un punto d’ascolto, ma anche uno sportello di assistenza alle pratiche e molto altro.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?