Dalla metà di ottobre a oggi il numero di cittadini pratesi risultati positivi al coronavirus è stato un crescendo costante fino a picchi di oltre 300 nuovi contagiati. Da qualche giorno, invece, la curva dell’epidemia ha iniziato a scendere e ieri si è finalmente tornati ai numeri di oltre un mese fa: solo 49 nuovi contagi rilevati tramite tampone molecolare (appena 24 ore prima erano state cento, quasi il doppio). Le persone che hanno contratto il...

Dalla metà di ottobre a oggi il numero di cittadini pratesi risultati positivi al coronavirus è stato un crescendo costante fino a picchi di oltre 300 nuovi contagiati. Da qualche giorno, invece, la curva dell’epidemia ha iniziato a scendere e ieri si è finalmente tornati ai numeri di oltre un mese fa: solo 49 nuovi contagi rilevati tramite tampone molecolare (appena 24 ore prima erano state cento, quasi il doppio). Le persone che hanno contratto il virus da marzo ad oggi salgono così complessivamente a quota 8.834. Tre i decessi di ieri a Prato: si tratta di una donna di 91 anni, morta nella struttura di cure intermedie La Melagrana a Narnali, e di due uomini, uno di 81 e l’altro di 73 anni, entrambi deceduti all’ospedale Santo Stefano. Salgono così a 163 i decessi totali dall’inizio della pandemia. Per quanto riguarda la distribuzione dei nuovi casi di ieri, ecco i numeri comune per comune: 28 contagi a Prato, uno a Cantagallo, nove a Carmignano, cinque a Montemurlo, uno a Poggio a Caiano, due a Vaiano e tre a Vernio. Anche la pressione sui reparti ospedalieri si sta allentando ormai da qualche giorno e anche il bilancio di ieri conferma questa incoraggiante tendenza verso un affievolimento degli effetti della pandemia. Segno che le pesanti restrizioni imposte stanno avendo l’effetto sperato. Nella Covid unit del Santo Stefano ieri erano ricoverati 103 degenti su un totale di 124 posti letto disponibili, mentre in terapia intensiva si trovano 28 pazienti su un totale di 32 posti a disposizione. Risultano invece ancora tutti occupati i letti presenti nelle strutture di cure intermedie: sia quella ospitata nel vecchio ospedale Misericordia e Dolce, sia La Melagrana di Narnali, che rispettivamente hanno in carico 32 e 42 pazienti.

Ieri in Toscana i nuovi casi positivi al Covid sono stati 1.117 in più rispetto al giorno precedente (611 identificati in corso di tracciamento e 506 da attività di screening) su un totale complessivo, dall’inizio epidemia, di 100.444 unità. L’età media dei nuovi contagiati è di 49 anni circa (l’11% ha meno di 20 anni, il 23% tra 20 e 39 anni, il 32% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più). Per quanto riguarda le vittime del Covid - 66 ieri in tutta la regione - l’età media registrata è di 85 anni.

Sa.Be.