Festival Femminista al via con il karaoke

Torna il Festival Femminista, organizzato da Ipazia con il contributo di Cesvot. Saranno presenti numerose collaborazioni, tra cui il Pecci, che ospiterà 4 degli 13 appuntamenti in programma. Il festival si aprirà con un karaoke femminista e affronterà temi come identità, diritti, microaggressioni sessiste e razziste.

Festival Femminista al via con il karaoke
Festival Femminista al via con il karaoke

Dopo il successo della prima edizione, torna da domani al 29 febbraio il Festival Femminista, organizzato dall’associazione Ipazia con il contributo di Cesvot. Dedicato a Michela Murgia (foto), sarà un festival diffuso e variegato grazie a tante collaborazioni, ad esempio con il Pecci, che ospiterà 4 dei 13 appuntamenti in programma. Ricordiamo le iniziative in programma nella prima decade di febbraio. Il Festival si apre domani sera alle 21 con il karaoke femminista al Circolo di Maliseti. Primo incontro sabato 3 febbraio alle 16,30, al Pecci con Curiamoci di noi, sul tema di identità e diritti nel campo della medicina, con ospiti Federica Di Martino (creatrice della piattaforma IVGstobenissimo), l’Associazione fiorentina Endocare e Majid Capovani. A PrismaLab il 3 e 4 febbraio, un corso di 6 ore sulla storia del femminismo con la giornalista Jennifer Guerra (costo simbolico di 5 euro, prenotazione su EventBrite). Sarà poi la volta di Zitte mai, che affronterà il tema della microaggressioni sessiste e razziste nella quotidianità e come riuscire a riconoscerle e reagire: se ne parlerà sabato 10 febbraio alle 16,30 con la giornalista Corinna De Cesare e le attiviste Federica Fabrizio e Nogaye Ndiaye. Sempre sabato 10 febbraio alle 14,30 percorso itinerante in centro a cura del master città di genere dell’università alla scoperta della genealogia della Prato delle donne.