La Regione ha aumentato fino al 31 gennaio l’offerta vaccinale pediatrica per i bambini fra i 5 gli 11 anni
La Regione ha aumentato fino al 31 gennaio l’offerta vaccinale pediatrica per i bambini fra i 5 gli 11 anni
Il Covid torna a fare due vittime e fa salire il totale dei decessi a quota 684. Si tratta di un uomo di 89 anni residente a Montemurlo, deceduto mentre era ricoverato in area Covid al Santo Stefano e di un uomo di 70 anni, morto mentre era assistito in terapia intensiva. I contagi rimangono costanti e non superano anche stavolta i mille. Ieri, infatti, i nuovi casi positivi al coronavirus emersi dai test risultano 838. Il totale è 45.348 dallo scoppio della pandemia. I contagi sono...

Il Covid torna a fare due vittime e fa salire il totale dei decessi a quota 684. Si tratta di un uomo di 89 anni residente a Montemurlo, deceduto mentre era ricoverato in area Covid al Santo Stefano e di un uomo di 70 anni, morto mentre era assistito in terapia intensiva.

I contagi rimangono costanti e non superano anche stavolta i mille. Ieri, infatti, i nuovi casi positivi al coronavirus emersi dai test risultano 838. Il totale è 45.348 dallo scoppio della pandemia. I contagi sono così distribuiti sul territorio: 656 a Prato, 3 a Cantagallo, 44 a Carmignano, 69 a Montemurlo, 34 a Poggio a Caiano, 23 a Vaiano e 9 a Vernio. Il virus si riaffaccia anche nelle rsa: gli screening periodici hanno rivelato nei giorni scorsi la positività al Covid di dieci ospiti della rsa Casa di Marta. La situazione è monitorata insieme alla Asl. Al momento le condizioni delle persone risultate positive non destano preoccupazioni particolari. È stata organizzata una bolla Covid all’interno della struttura che attualmente accoglie 68 ospiti. Nonostante le difficoltà nel reperimento di personale infermieristico, la direzione di Casa di Marta - oltre ad avere attivato una convenzione con la Asl - ha in corso le procedure per nuove assunzioni.

Intanto ieri i ricoverati risultano 167, fra posti in ospedale e posti in low care. In area medica Covid si registrano 79 degenti a fronte di uno stesso numero di posti, mentre in terapia intensiva rimane un solo posto libero (10 letti a disposizione). Infine, le persone ricoverate in posti letto a bassa intensità di cura sono 39 a fronte di 40 letti a disposizione all’ex Creaf e 40 nella rsa La Melagrana.

Dando uno sguardo alla Toscana i nuovi contagi sono 11.859 con un’età media di 37 anni. I decessi sono 24, due dei quali sono i pratesi: l’età media è di 83 anni. Le persone ricoverate nei posti dedicati ai pazienti Covid negli ospedali toscani sono 1.315 (19 in più), 126 in terapia intensiva (3 in più).

Sul fronte della lotta al virus c’è un’importante novità. Infatti fino al 31 gennaio cresce l’offerta di vaccini anti-Covid in età pediatrica. Per i bambini nella fascia fra i 5 e gli 11 anni sono disponibili oltre 20 mila posti sul portale della Regione per la vaccinazione (https:prenotavaccino.sanita. toscana.it). In area pratese i bambini della fascia 5-11 anni che hanno ricevuto la prima dose sono 1.414, la seconda sono 163; il totale dei residenti è 16.824. All’appello delle prime dosi ne mancano 15.410. Sa.Be.