Il virus cinese spaventa il mondo
Il virus cinese spaventa il mondo

Prato 26 gennaio 2020 - Una notizia falsa. Che smentiamo recisamente. Lo dichiara l'Asl Toscana nord riguardo all'annuncio diffuso in rete da stamani, riguardo al ricovero all'ospedale Santo Stefano di Prato di un cittadino cinese che avrebbe contratto il coronarovirus, il morbo che sta provocando numerose morti in Cina. L'Asl sentita la direttrice dell'ospedale di Prato Daniela Matarrese afferma che non ci sono stati ricoveri, nemmeno per casi sospetti. L'annuncio diffuso in rete parla di ricovero avvenuto durante la notte con dettagli riguardanti presunte misure di sicurezza finalizzate ad isolare il paziente. L'Asl al momento non annuncia l'intenzione di sporgere denuncia.

Si tratta del secondo caso di fake news sulla diffusione a Prato del virus propagatosi in Cina, dopo la e.mail firmata Anonimous che nei giorni scorsi aveva raggiunto le caselle di numerosi indirizzi in città.

Contro la diffusione di fake news su temi suscettibili di creare allarme sociale intervenne duramente il Comune di Prato per reagire contro la propagazione di false notizie diffuse nelle ore successive al terremoto del Mugello dello scorso 9 dicembre