Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
20 mag 2022

Sarà un Pontedera giovane E ora sotto con l’allenatore

Il direttore Zocchi sceglie la linea verde e si prepara ad annunciare il mister. Dal San Donato Tavarnelle è pronto a rientrare il baby talento Matteo Guidi

20 mag 2022

Rivelato il nome del direttore sportivo, il 52enne Moreno Zocchi, è già tempo di toto-allenatore. Anche perché è in base a chi sarà e a quale modulo tattico adotterà che verrà composto il Pontedera della prossima stagione. Dovrebbero bastare un paio di giorni, al più tardi all’inizio della prossima settimana, per riuscire a sapere chi sostituirà Ivan Maraia sulla panchina granata, perché subito dopo il suo incarico, Zocchi si è messo al lavoro per scegliere il nuovo tecnico sondando probabilmente più a fondo qualche contatto precedente. Nomi ovviamente ancora top secret, anche se qualcosa, più che altro a livello di chiacchiera in città, ha già cominciato a girare. Ad ogni modo, chiunque esso sia, la caratteristica di base deve essere quella di saper lavorare con i giovani, dal momento che anche per la nuova stagione la politica societaria sarà quella di puntare molto sugli under e sul minutaggio.

Anche se durante la conferenza di presentazione lo stesso Zocchi alla domanda se la squadra avesse giocato sempre con cinque under, la risposta è stata chiara: "La società non me lo ha chiesto, ma a me piace lavorare con i giovani". Il nuovo direttore ha comunque iniziato la conoscenza dei giocatori dell’annata appena conclusa, una situazione che vede ancora molti calciatori legati da contratti. In sostanza sono vincolati al Pontedera fino al giugno 2023 questi giocatori: Giacomo Benedetti (1999), Marcos Espeche (1985), Aboubakar Bakayoko (1992), Andrea Marianelli (2001), Cristian Mutton (1999), Gabriele Perretta (2000), Mattia Pretato (2002), Cristian Shiba (2001), Lorenzo Milani (2001). A questi vanno aggiunti i rientri dai prestiti di Marco Angeletti (201) e Stefano Parodi (2001), a gennaio andati rispettivamente all’Imolese e a alla Fermana. Ai due si aggiungerebbe anche il classe 2003 Matteo Guidi, uscito dalle giovanili del Pontedera e autore di una stagione da protagonista nel San Donato Tavarnelle di Paolo Indiani, che ha vinto il girone E di Serie D. Guidi a febbraio è stato messo sotto contratto, per cui è a tutti gli effetti un calciatore del Pontedera. Tornando invece alla conferenza di presentazione di mercoledì, c’è da registrare anche l’intervento del riconfermato direttore organizzativo Andrea Bargagna: "La scelta di Moreno Zocchi rappresenta la continuazione del progetto granata e al nuovo direttore faccio subito un grande in bocca al lupo. Ringrazio inoltre Piero Ducci per il prezioso supporto e la competenza che ha messo a disposizione della società. Ducci, amico di Rosettano Navarra, è un grande dirigente, cosa che non scopriamo certo ora. Sarà un consulente esterno del Pontedera, ma non avrà mai un ruolo ufficiale nell’organigramma societario". (Nella foto: Cristian Mutton)

Stefano Lemmi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?