Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
24 giu 2022

Ztl, sperimentazione al via "Occorrerà del tempo"

Rivoluzione al villaggio scolastico dove sono state accese le telecamere. Per due mesi niente multe per chi violerà il divieto da uno dei tre varchi

24 giu 2022
luca bongianni
Cronaca
Uno dei tre varchi della Ztl
Uno dei tre varchi della Ztl
Uno dei tre varchi della Ztl
Uno dei tre varchi della Ztl
Uno dei tre varchi della Ztl
Uno dei tre varchi della Ztl

di Luca Bongianni

Partita in questa settimana la fase sperimentale della Ztl nel Villaggio scolastico di Pontedera. Per due mesi, fino alla fine di agosto, non ci saranno multe per chi entrerà con il proprio veicolo all’interno della zona a traffico limitato. In queste settimane verrà testato il funzionamento del sistema con i tre varchi elettronici accesi in via Torino, via Bologna e via Milano che entreranno invece in vigore con l’inizio del prossimo anno scolastico, da settembre a giugno e dal lunedì al sabato con orario 7.30-13.30 e che saranno sospesi durante le festività natalizie e pasquali. L’accesso sarà sempre consentito a ciclomotori e motocicli. Si tratta di un percorso che parte da lontano, dalle prime assemblee pubbliche dell’estate 2019. La necessità era ed è quella di limitare il traffico in una zona che durante il periodo scolastico viene presa d’assalto da circa 6.000 studenti (a cui si aggiungeranno quelli del Montale quando sarà pronta la nuova scuola) e dalle circa 500 persone del personale scolastico, un piccolo Comune nel Comune. Dopo le modifiche alla viabilità e l’aumento delle corsie per i bus, ora la zona del Villaggio scolastico sta per affrontare un altro passaggio delicato.

"Ci sarà bisogno di tempo per mettere a punto questo cambiamento che è necessario per la sicurezza e la viabilità" ha detto l’assessore all’istruzione Francesco Mori. In questi tre anni sono stati i volontari di alcune associazioni del territorio a regolare il traffico in entrata in questa zona negli orari di entrata ed uscita dei ragazzi dalle scuole. Adesso il Ministero dei Trasporti ha rilasciato l’autorizzazione e quindi si parte con questa fase sperimentale che precede la messa in funzione dei tre varchi elettronici, un investimento di 48 milioni di euro, di cui 18mila euro della Prefettura per un progetto legato alla sicurezza scolastica. "Nelle prossime settimane incontreremo il personale scolastico, i commercianti e le associazioni sportive che saranno interessate da questo cambiamento – ha detto Mattia Belli, assessore ai lavori pubblici –. Successivamente organizzeremo un’assemblea pubblica con i cittadini". Sul sito del comune si spiega nel dettaglio il funzionamento dei varchi e come richiedere i permessi, quelli permanenti e quelli temporanei. Ma non solo. Questa zona sarà interessata nelle prossime settimane anche da un ulteriore intervento molto richiesto: il rifacimento di via Vittorio Veneto. "Presto presenteremo il progetto di riqualificazione di via Veneto – ha detto Belli – entro il 31 luglio dovranno cominciare il lavori per il rifacimento della strada, un intervento diviso in tre lotti che erano già programmati ma che vennero interrotti a causa delle vicende giuridiche che seguirono all’incidente stradale che tolse la vita ad un giovane".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?