La pelle con micro diamanti incastonati
La pelle con micro diamanti incastonati

Santa Croce, 31 maggio 2019 - Ora, la pelle, è anche questione di carati. Stiamo parlando di pelli (in questo caso d’agnello) con incastonati micro diamanti. Quelli veri, non glitter. Debutta a Santa Croce, in occasione di Material Preview, anteprima di presentazione collezioni winter 20/21, la prima pelle lavorata con la pietra più preziosa al mondo che nasce per soddisfare il top del lusso, segmento che è stato – specie negli ultimi anni – il punto di forza delle pelle nella moda. E nasce per iniziativa de «L’officina Srl», azienda chimica di Avellino, guidata da Giovanni D’Onofrio in collaborazione con Diam Art. Ma cosa si può fare con questa tipologia di pellame? «Tutto, pelletteria, abbigliamento, ma anche scarpe», spiega il direttore dell’azienda illustrando come la realizzazione del prodotto è stata resa possibile – dopo non poche ricerche e prove – mettendo a punto una particolare tipologia di conciatura per consentire l’incasso diamante vero e regolarmente certificato. Diamante che non è applicato con la ormai comune tecnologia con cui si usa il glitter». Qui la tecnica di incollaggio, specifica e complessa,. si sposa con un particolare e lavaggio e riconcia. Per il momento le prime pelli sono state realizzate con concia al cromo. Ma l’azienda è pronta anche per il metal free. Quindi la pelle «eco» più preziosa al mondo. Ma quanto può costare? Il campione presente in fiera ha una quotazione di circa 8mila euro. Anche perché i diamanti sono, in questo caso, sulla fantasia del pellame e non su tutta l’area che è di circa 50x70 centimetri. Se la pelle è completamente diamantata il prezzo arriva a 15-16mila euro. 
«Si può far tutto con questa pelle – aggiunge D’Onofrio – come impreziosire un paio di scarpe, o alcune parti di una giacca. Ma questo sarà compito del designer che deciderà di confrontarsi con il prodotto». Grande partecipazione ieri all’appuntamento al PalaParenti – inaugurato dal sindaco Giulia Deidda, fresca di rielezione ed al quale ha partecipato anche il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani, molto attendo al distretto di Santa Croce che rappresenta un’eccellenza della Toscana nel mondo. Molte le curiosità, anche i piumini in pelle. Material Preview è il laboratorio delle sperimentazioni nel quale le aziende chimico-conciarie, che hanno fatto della ricerca il ‘leit motiv’ delle loro creazioni, espongono a Material Preview le proprie proposte, in sinergia con le esigenze della moda collocandosi nella fascia alta e medio-alta del mercato. Più dei diamanti non si può.