Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Peccioli pensa in grande Con una parata di vip

Prestigiosi ospiti agli eventi per capire cosa succede a noi e al mondo. Tra i nomi in cartellone anche Virzì, Adriano Sofri, Malika Ayane e Ilaria Capua

Il sindaco Renzo Macelloni
Il sindaco Renzo Macelloni
Il sindaco Renzo Macelloni

Al centro una domanda. Fondamentale. Cosa sta succedendo a noi e al mondo? Per rispondere e cercare una chiave di lettura dei fatti che ogni giorno toccano la nostra quotidianità, da oggi a domenica scrittrici e scrittori, scienziate, politici, giornalisti e artisti si ritrovano a Peccioli per la nuova edizione di "Pensavo Peccioli", festival nato per discutere in una dimensione piccola e concreta i cambiamenti in atto nel contesto di un borgo toscano, Peccioli, fortemente proiettato verso il futuro. Si parlerà di tante, anche di culture ricche di fascino, come la Cina. Di storie gialle e di droghe. Ma si parlerà anche di guerra nel reading creato appositamente da Andrea Pennacchi tratto dal suo secondo libro "La guerra dei Bepi".

"Tutte le guerre. Fotografie 1998-2019" è la mostra fotografica di Franco Pagetti esposta al Palazzo Senza Tempo fino al 30 settembre e il titolo dell’incontro con il fotoreporter di guerra che, per primo, ha cambiato il modo di fotografare la guerra e i soggetti delle immagini. I fatti del mondo vengono analizzati da Adriano Sofri con Marino Sinibaldi, da Giorgio Gori con Luca Sofri e da Michela Murgia. Si discute, appunto, anche di pandemia, vista come un grande evento trasformazionale da una delle voci più autorevoli della virologia internazionale, Ilaria Capua. Ma il Covid anche come un dramma, raccontato da Gigi Riva da un semplice paese in provincia di Bergamo, Nembro, diventato ne "Il più crudele dei mesi" il paese più colpito dall’emergnza sanitaria. Ci sarà spazio anche per le canzoni con Malika Ayane e per il cinema con Paolo Virzì. Tra gli altri temi affrontati, la moda con Federica Salto, Senior Fashion News Editor di Vogue Italia, la musica con Luca De Gennaro, il fumetto con Riccardo Burchielli e Matteo Stefanelli, i libri con uno dei più importanti editor italiani, Antonio Franchini, la Cina vista da Giada Messetti, le droghe e la natura umana esplorata nei romanzi di Antonio Manzini, Michele Battini, Maurizio de Giovanni, Chiara Valerio, Giacomo Papi, protagonista anche del laboratorio di scrittura creativa "Cosa significa raccontare".

Un cartellone d’eccellenza quello messo in piedi dal Comune guidato da Renzo Macelloni e Fondazione Peccioli Per. Una picvcola realtà, Peccioli. Ma con una forza speciale: il saper pensare in grande per proiettare il territorio nel futuro. Un "modello", non da oggi, ma da tempo. Quello che accade in questi tre giorni è frutto di una storia cominciata negli anni ’90.

Carlo Baroni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?