Cittadini ripuliscono i ’resti’ delle notti brave

Ancora polemiche per la movida in centro

Cittadini ripuliscono i ’resti’ delle notti brave

Il centro storico della città sempre presep d’assalto (immagine di repertorio della movida)

Per due sere il centro storico è rimasto più volte a buio. Anche la notte scorsa. Mentre in strada la movida faceva il proprio corso tra urla e schiamazzi fino a notte fonda, compreso un litigio dai toni forti in strada che ha richiamato l’attenzione dei residenti quando le ore si erano già fatte piccole. Ci sono ancora lamentele e mugugni, non per il numero delle persone, ma per quello che resta il mattino dopo: bicchieri e bottiglie, angoli del centro usati come fossero gabinetti pubblici (in particolare tra via Borgonovo e via della Cisterna). Sono stati i cittadini, più volte, in questi giorni, a prendere secchio e ramazza in mano e fare pulizia, dopo aver segnalato – si apprende – questa problematica nuovamente all’amministrazione. Fenomeno complesso e di difficile gestione, certo, le tante presenze fra le quali – inevitabilmente – si annidano sacche di inciviltà o comunque di poco rispetto degli ambienti e dei residenti. La futura e promessa riapertura al traffico di via della Cisterna, comunque, potrà evitare che quella strada – ora senza sfondo – smetta di essere un gabinetto pubblico.