Sport, progetti ecosostenibili, parità di genere, di questo e molto altro si è parlato in occasione dell’evento organizzato dalla Pistoiese che si è svolto nella splendida area verde del Nursery Campus della Vannucci Piante sponsor storico della società arancione e un parterre di ospiti illustri a partire dal presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, il segretario generale, Emanuele Paolucci e tutto lo stato maggiore della Pistoiese. Due i progetti presentati durante la serata uno di Erasmus Sport, cui ha partecipato la Pistoiese e l’altro incentrato sulla sostenibilità green alla quale la società di Orazio Ferrari ha aderito. Diciamo un...

Sport, progetti ecosostenibili, parità di genere, di questo e molto altro si è parlato in occasione dell’evento organizzato dalla Pistoiese che si è svolto nella splendida area verde del Nursery Campus della Vannucci Piante sponsor storico della società arancione e un parterre di ospiti illustri a partire dal presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, il segretario generale, Emanuele Paolucci e tutto lo stato maggiore della Pistoiese. Due i progetti presentati durante la serata uno di Erasmus Sport, cui ha partecipato la Pistoiese e l’altro incentrato sulla sostenibilità green alla quale la società di Orazio Ferrari ha aderito. Diciamo un piccolo antipasto di quelle che saranno le iniziative legate al centenario della Pistoiese. "Sono contento di rivedere tanta gente dopo il lockdown e dell’entusiasmo che sento intorno alla società – ha detto il padrone di casa Vannino Vannucci –. La Pistoiese è una tra le poche società che riparte in un periodo difficile come questo e lo fa senza troppe difficoltà". Una società solida, quella arancione, che dopo lo stop del campionato che ha fermato sul nascere i sogni dei tifosi, sa che deve prepararsi ad affrontare una stagione storica.

"Quella di quest’anno – ha afferma il diesse arancione, Giovanni Dolci – è stata molto particolare dove siamo arrivati ad un passo dai playoff. Adesso è il momento di pensare alla prossima e stiamo lavorando per costruire una squadra capace di far divertire e per me è un grandissimo onore far parte dello staff societario che guiderà la squadra in occasione dei suoi cento anni". Dicevamo che non si è parlato solo di sport, ma anche di sociale con l’Eugeq, ’European Cup on the way to Gender Equality’, promosso dall’associazione sportiva dilettantistica ’Academy Pistoiese’.

Il progetto gode, tra i tanti, del patrocinio della Uefa ministro delle Pari opportunità, presidenza del Consiglio dei ministri. "E’un sogno che parte da lontano – ha detto il direttore generale della Pistoiese, Marco Ferrari – per un valore importante che ha nell’affermazione della parità di genere. Un torneo internazionale di calcio femminile under 17 che vedrà arrivare a Pistoia circa 300 ragazze da varie parti dell’Europa. La storia è comunque il filo conduttore di tutto il progetto, dato che le squadre europee che saranno protagoniste del torneo apparterranno alle città interessate ai cammini storico religiosi che nei secoli hanno visto i pellegrini raggiungere Roma da varie aree europee passando per Pistoia. Tutto ciò sarà ricordato appunto nel 2021, anno Jacopeo con l’apertura della porta Santa della Cattedrale".

Un progetto che sia il sindaco di Pistoia, Alessandro Tomasi che l’assessore regionale, Federica Fratoni hanno accolto positivamente dando la loro disponibilità agli organizzatori. Sullo sfondo il centenario della Pistoiese con il ricordo di Roberto Maltinti e Filippo Nesti "Due persone che sicuramente avrebbero fatto di tutto per vedere Pistoia colorata di arancione – ha detto il club manager, Fabio Fondatori – che sarebbero stati in prima linea per qualsiasi iniziativa. Al riguardo proprio per ricordare Filippo Nesti verrà realizzata una polo celebrativa da lui disegnata e il cui ricavato andrà al Comune con l’intento di utilizzarlo per scopi sociali".

Maurizio Innocenti